scuole specializzazione

Le scuole di specializzazione fanno parte della formazione post laurea ed hanno l’obiettivo di istruire gli studenti per lo svolgimento di funzioni altamente qualificate in particolari settori professionali (D.M. 207/2004)

Per accedere alle scuole di specializzazione è necessario aver acquisito una laurea magistrale (ex laurea specialistica) ed in alcuni casi è richiesta anche l’abilitazione professionale.

Le scuole di specializzazione forniscono conoscenze e abilità per esercitare particolari professioni. Permettono di ottenere l’abilitazione all’esercizio di queste professioni e sono finalizzate alla formazione di specialisti in determinati settori. Possono essere istituite esclusivamente in applicazione di specifiche norme di legge o di direttive dell’Unione europea.

 

L’accesso alle scuole può essere regolato da ogni singola università attraverso un concorso emanato con un bando di ammissione per esami e titoli sulla base del numero di posti a disposizione per ogni classe di abilitazione.

La durata dei corsi ed il numero di crediti da acquisire per il conseguimento del diploma di specializzazione sono definiti nell’ordinamento didattico di ogni corso post laurea. La frequenza è obbligatoria. A seconda della tipologia, la durata legale delle scuole di specializzazione va da un minimo di due ad un massimo di 6 anni. Viene rilasciato un diploma di specializzazione con l’acquisizione di un numero di crediti compreso tra 300 e 360.

Scuole di specializzazione (MIUR)

Con la nuova riforma universitaria è molto probabile, nei prossimi anni, che alcune scuole di specializzazione confluiranno nelle lauree magistrali e nei master di II livello, eccezion fatta per quelle riguardanti determinati settori (medicina, professioni legali, istruzione secondaria o per i corsi istituiti per legge dall’Unione Europea).