scienze formazione classifica facoltà censis 2010

scienze formazione classifica facoltà censis 2010

Per studiare Scienze della Formazione conviene andare all’Università di Udine, questo il verdetto della classifica delle facoltà Censis 2010 che riconferma al primo posto, come nel 2009, la facoltà di Udine con un punteggio medio di 107,8. I voti per l’ateneo friulano vanno dai 110 alla didattica e alla ricerca, ai 106 e 105 per internazionalizzazione e produttività.

Seconda e terza classificata le facoltà di Genova e Modena-Reggio Emilia, che salgono entrambe di un posto rispetto all’anno scorso.

Al quarto e quinto posto della classifica delle facoltà Censis 2010 troviamo invece le facoltà di Perugia e Macerata con rispettivamente 92,8 e 92, 3 punti. Entrambe migliorate rispetto alla classifica 2009.

A seguire: Padova, la Bicocca di Milano, l’Alma Mater di Bologna, Verona, Roma Tre, Trieste, Firenze, Bergamo, Lecce, Bari, Salerno e Urbino. Tra le peggiori, le facoltà di Cagliari, Torino, Catania, Palermo e Messina.

L’identikit del laureato in Scienze della Formazione. I dati diffusi da Almalaurea sul profilo dei laureati 2009 parlano chiaro: a iscriversi a Scienze della Formazione sono in maggioranza donne (85 per cento) diplomate presso istituti tecnici (23,5 per cento), scientifici (19 per cento), classici (10,6 per cento), o con altri diplomi (46,6 per cento). A restare in corso riesce solo il 33 per cento degli studenti, gli altri invece non riescono a dare gli esami nei tempi richiesti.

Sbocchi lavorativi. Quella in Scienze della formazione non è tra le lauree più richieste secondo il Censis. Oltre all’insegnamento nelle scuole elementari e infantili, le lauree in Scienze della Formazione permettono di accedere più in generale al settore della formazione come consulenti in strutture pubbliche e private che trattano il settore della formazione nei suoi diversi aspetti.