Le modalità di rimborso del prestito d’onore per studenti possono variare in base al suo utilizzo, in base alla convenzione tra banca ed università ed in base alla presenza della compartecipazione di enti pubblici come i comuni.

La modalità più semplice di rimborso del prestito d’onore è quella del rimborso rateale, tipico di qualsiasi prestito.

Ma queste rate, che ricordiamo, lo studente dovrà rimborsare al termine del percorso di studi o dell’ingresso al lavoro, cosa comprendono: quota capitale, interessi, solo capitale ed interessi?

Da questa domanda legittima che ogni studente e la sua famiglia si pongono, nascono le differenti modalità di rimborso del prestito d’onore che chiaramente dipendono dalla tipologia del prestito e dalla politica del credito applicata dalla banca, oltre a dei parametri propri di questi particolari finanziamenti concordate in sede di accordi con enti pubblici ed università.

Le modalità di rimborso di un prestito d’onore possono essere di differenti tipologie che lo studente, se la banca lo prevede, può scegliere alternativamente, in base a quelle che ritiene più congeniali alla propria situazione.

La prima modalità di rimborso del prestito d’onore è quella del pre-ammortamento, in cui si rimborsa, in un’unica soluzione, solo la quota di interessi, senza il capitale, maturata durante il periodo di utilizzo del prestito.

La seconda è quella dell’ammortamento con pagamento di rate, comprensive di capitale più interessi, da pagare per un certo numero di anni, da 5 a 8, a partire dalla scadenza del periodo del pre-ammortamento, ovvero dopo l’ utilizzo del prestito.

La terza modalità di rimborso del prestito d’onore è quella dell’estinzione anticipata, prima della scadenza del periodo di ammortamento, cioè del numero di anni concordati per la restituzione a rate.

Se lo studente ne avrà la possibilità, potrà estinguere il debito pagando o in un’unica soluzione o in più tranche la somma dovuta alla banca, senza pagare alcun onere o costo aggiuntivo.

Se nell’erogazione del prestito d’onore sussiste la compartecipazione di un ente pubblico, convenzionato con una banca, come il Comune, gli interessi o la quota capitale potrebbero essere rimborsati da quest’ultimo.

Per beneficiare di questa opportunità lo studente dovrà sempre dimostrare il possesso dei requisiti di merito.