ricerca Scozia zanzara

Secondo alcuni ricercatori scozzesi dell’Università di Aberdeen, le zanzare pungono non perchè attirate dal sangue di alcuni soggetti, ma piuttosto a causa di alcune sostanze prodotte dalla pelle degli stessi. Il risultato della ricerca dimostrerebbe che questi insetti prediligono di gran lunga le donne grasse e gli uomini alti.

Generalmente si pensa infatti che le zanzare siano attratte dalla qualità del sangue più o meno dolce, ma in realtà sarebbe un altro il fattore che fa scattare la tanto odiata furia delle zanzare che in estate invadono gli ambienti.

La ricerca, condotta su 300 persone che partecipavano come spettatori a una gara sulle rive del lago di Loch Ness colmo di zanzare, ha portato a risultati inaspettati. Secondo i dati raccolti alcuni soggetti venivano punti molto più di altri, mentre il 14% delle persone presenti non ha subito neanche una puntura. Questo probabilmente perché portatori di una sostanza repellente naturale.

In pratica secondo la ricerca condotta dall’Università di Aberdeen le zanzare sceglierebbero le loro vittime guidate da sostanze prodotte dalla pelle. La curiosa scoperta, constatata dai ricercatori, rivela quindi che i fastidiosi insetti preferiscono pungere maggiorente le donne grasse, probabilmente perchè emettono più calore ed umidità e producono più sostanze ormonali e chimiche, e gli uomini alti, che arrivano con più facilità sulla “rotta” delle zanzare che di solito si aggira intorno ai due metri.