università all estero

Quando si parla di studiare all’estero, nella maggior parte dei casi si pensa alle università inglesi o americane. L’accesso alle università inglesi o anglofone in generale, richiede la presentazione di una domanda di ammissione che deve essere presentata 1 anno in anticipo. Inoltre gli studenti stranieri devono superare una prova linguistica, come l’esame IELTS o il TOEFL con punteggi molto alti.

Studiare all’estero è un’ipotesi che sempre più studenti italiani, terminata la maturità, prendono in esame.
Da dove cominciare quindi per avere un orientamento su università, destinazioni, requisiti di ammissione e come arrivare a conoscere l’inglese in modo da avere tutte le carte in regola per iscriversi?

La strada più facile è senz’altro quella di rivolgersi ad organizzazioni ben collegate con il mondo accademico all’estero. Una tra queste è EF, che è fornisce un vero e proprio servizio di University Preparation and Placement, garantendo l’ammissione in 150 università in Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Australia e Nuova Zelanda anche per per percorsi undergraduate, masetrr e MBA e PHD.

Sul lato pratico un Programma di Preparazione Universitaria persegue questi obiettivi:

  • preparazione al test / certificazione linguistica (IELT o TOEFL)
  • preparazione ai test di ammissione a seconda del tipo di università
  • preparazione esami attitudinali came SAT / GMAT/ GRE
  • preparazione delle domande di ammissione alle università prescelte
  • visita fino a 4 atenei

Un aspetto fondamentale è che i programmi di preparazione all’ammissione universitaria si svolgono tutti all’estero, nel Paese dove s’intenderà conseguire l’iscrizione all’università.

Per capirne di più è possibile partecipare ai diversi momenti informativi che vengono organizzati 1 volta al mese nelle città di Milano, Roma, Firenze, Torino, Bologna, Napoli e anche online.

Per maggiori informazioni visita il sito www.ef-italia.it/UPA oppure chiama 800 448899.