Riforma università ottobre 2009 reclutamento docenti

Riforma università ottobre 2009 reclutamento docenti

Cambiano anche le regole per il reclutamento dei docenti e dei ricercatori: il Miur istituirà una commissione di abilitazione nazionale composta da esperti italiani e stranieri e sarà l’Anvur e il Cun a stabilire l’attribuzione dell’abilitazione.

Ogni anno saranno aggiornate le posizioni dei docenti al fine dell’abilitazione, in modo da azzerare le attese bibliche per accedere alla cattedra.

Sarà effettuato infine un rigido discrimine tra il reclutamento dei docenti e la progressione della carriera: un docente su tre, il migliore, potrà essere promosso.

Il ddl Gelmini mette infine 2 posti su 3 (tra ordinari e associati) a disposizione di docenti di altre università, in modo da favorire la mobilità tra le università italiane

Un incentivo infine per il rientro dei cervelli in Italia, o per lo meno per attirare cervelli stranieri nel Belpaese: la Riforma dell’Univeristà 2009 prevede procedure semplificate per i docenti di altri paesi che volessero concorrere alle selezioni in Italia