rassegna teatrale ingegneria sapienza

rassegna teatrale ingegneria sapienza

Si è aperta ieri, nel suggestivo chiostro di San Pietro in Vincoli, la suggestiva cornice della rassegna teatrale, scientifica e musicale “Dalla Terra alla Luna. Galileo, Roma e le vie dell’astronomia”, organizzata dall’Ateneo federato della Scienza e della Tecnologia e dalla facoltà di Ingegneria della Sapienza dal 6 al 14 luglio, con la collaborazione dell’Asi – Agenzia Spaziale Italiana, di Thales Alenia Space e di Alyax.

La kermesse intende celebrare i quattrocento anni della teoria eliocentrica di Galileo Galilei e i quarant’anni dello sbarco dell’uomo sulla luna, in occasione dell’Anno mondiale dell’Astronomia.

Al centro della manifestazione lo studio su “Vita di Galileo” di Bertolt Brecht per la regia di Marcello Cava, con la partecipazione di attori professionisti, docenti e studenti della Sapienza, giunto ormai alla sua quarta edizione e oggi completamente rinnovato.

Diversi gli ospiti della rassegna teatrale tra cui Gabriele Lavia, Piera Degli Esposti, Renato Nicolini, Hossein Thaeri, Ernesto De Mauro, Paolo De Bernardis della Sapienza, il vicecommissario dell’Asi Piero Benvenuti e Roberto Somma di Thales Alenia Space e per la parte musicale Zu, MuSa – Musica Sapienza, il Coro di Fisica e il Coro Franco Maria Saraceni.

Tutti gli eventi, ispirati a temi astronomici saranno caratterizzati dalla massima multidisciplinarietà e multimedialità.

Da questa sera fino a lunedì 12 in prima serata a partire dalle 20 andrà in scena “Vita di Galileo”, in seconda serata, dalle 22 in poi, si alterneranno gli incontri con gli scienziati, le letture poetiche, e gli spettacoli musicali. La prima di Galileo di questa sera sarà seguita dalla conferenza “La vita nello spazio” di Ernesto De Mauro, con Guido Martinelli.