Bici gratis agli studenti

In Puglia bici gratis per un ano agli studenti universitari. Si chiama “Cicloattivi università” ed è il nuovo progetto di mobilità sostenibile che la Regione Puglia dedica ai suoi studenti. L’assessorato alle Infrastrutture Strategiche e Mobilità offre agli studenti universitari pugliesi 1.600 biciclette. I ragazzi hanno tempo fino al 15 novembre per candidarsi a ricevere in comodato gratuito per un anno una bicicletta. Il modello sarà pieghevole, così da favorire il trasporto non solo in treno ma anche sui bus interurbani e urbani.

Per la ripartizione delle biciclette tra gli atenei, l’assessorato ha adottato come criterio il numero di studenti iscritti presso ciascuna sede. In proporzione saranno così 868 le biciclette assegnate all’Università di Bari che ricomprende le sedi decentrate di Brindisi e Taranto, 168 a Foggia, 379 a Lecce e 185 al Politecnico di Bari.

Nel panorama universitario italiano l’iniziativa pugliese è infatti un caso decisamente isolato, tanto che a Roma, una delle città più inquinate d’Italia, un gruppo di studenti della Sapienza ha deciso di autogestire un servizio di bikesharing. I punti di deposito delle biciclette sono quattro, dislocati nelle sedi principali della prima università romana. L’uso delle biciclette è gratuito, per chi vuole c’è una sottoscrizione libera, più che altro per avere un feedback sul gradimento dell’iniziativa ecologica. Ogni utente ha a disposizione una chiave ed un lucchetto e può accedere alla “ciclofficina“, dove potrà rimboccarsi le maniche e aggiustare eventuali danni, gonfiare le gomme o avvitare bulloni.

Altri atenei italiani stanno cercando di sensibilizzare gli studenti al problema, senza però mettere a disposizione la “materia prima”. Succede per esempio a Brescia, città leader in Italia per il bikesharing, dove ogni anno l’ateneo organizza “Pedalando tra le facoltà“, iniziativa volta ad incentivare studenti, docenti e personale dell’ateneo ad abbandonare i mezzi a motore a favore di mezzi non inquinanti.

O a Palermo, dove l’Università sfrutta il servizio di bikesharing comunale a pagamento (gratuito fino a 75 minuti) per diffondere il buon costume tra gli studenti. Due le postazioni in cui è possibile noleggiare e consegnare la bici, una all’interno di viale delle Scienze, l’altra davanti alla facoltà di Giurisprudenza, in via Maqueda. Ma il servizio è attivo solamente dal lunedì al venerdì dalle 07,30 alle 19. Segnalazioni su altre iniziative universitarie a favore della diffusione delle due ruote a pedali sono più che gradite: redazione@universita.it.