classifica facoltà psicologia censis 2010

classifica facoltà psicologia censis 2010

È all’Alma Mater di Bologna la migliore facoltà di Psicologia per la classifica delle facoltà di Censis e Repubblica 2010. Con un punteggio di 102,8 l’ateneo bolognese si riconferma al primo posto come lo scorso anno. 110 alla didattica, 110 alla produttività, 105 all’internazionalizzazione e 86 alla ricerca. È questa la pagella 2010 per la facoltà di Psicologia dell’Università di Bologna.

Seconda e terza arrivano invece l’Università di Padova, l’anno scorso terza, e l’Università Milano Bicocca che sale di un posto rispetto alla classifica 2009.

Al quarto e quinto posto della classifica delle facoltà di Psicologia Censis 2010 troviamo poi quella dell’Università d Torino e quella dell’Università di Parma rispettivamente con 88,5 e 84,8 punti.

A seguire Trieste, Firenze, la Sapienza (II facoltà), e agli ultimi posti in classifica la Seconda Università di Napoli, la Sapienza (I facoltà) e Chieti.

L’identikit del laureato in Psicologia. Stando all’ultimo rapporto di Almalaurea sul profilo dei laureati italiani, sono soprattutto le donne a iscriversi alle facoltà di Psicologia (82 per cento degli studenti sono donne) con alle spalle diplomi soprattutto scientifici (35 per cento) e diversi dai diplomi di liceo classico e istituti tecnici (33 per cento). Rispetto alle altre facoltà quelle di Psicologia registrano un alto tasso di studenti in corso (più del 40 per cento) che riescono cioè a dare gli esami nei tempi richiesti.

Sbocchi lavorativi. Quelle in Psicologia non sono tra le lauree più richieste secondo la classifica Censis. Oltre ad essere utile per l’esercizio della professione di psicologo in enti pubblici o privati o come libero professionista, la laurea in Psicologia può servire anche in azienda nel settore delle risorse umane, del marketing e della comunicazione.