Presentazione progetto

Il successo della vostra partecipazione al Nokia University Program (NUP) si gioca tutto in due parole: project work. Se l’idea vi spaventa o non ne avete mai fatto uno, sappiate che una volta che avrete deciso di partecipare al NUP troverete nella vostra pagina personale tutto ciò che vi serve per stendere il vostro progetto. Dai dati di mercato alla bibliografia, fino alla modalità di presentazione. Voi ci dovete mettere fantasia e creatività, oltre alla capacità di interpretare i bisogni del mercato intorno al caso di marketing che vi viene proposto.

Il project work deve essere presentato esclusivamente in formato elettronico e caricato sul portale del NUP dalla pagina personale del capogruppo. Inoltre è necessario che sia anonimo, per garantire che la giuria faccia la sua valutazione in maniera imparziale.

Ma vediamo come praticamente deve essere composto il project work, a partire dalle indicazioni fornite nell’edizione del NUP 2011.

Per quanto riguarda i contenuti, l’edizione 2011 del NUP introduce una importante novità: la ripartizione dei progetti in 7 aree tematiche. Le applicazioni proposte dai partecipanti dovranno rientrare infatti in una delle seguenti categorie:

  1. Mobilità, ovvero servizi che possano aiutare le persone a viaggiare e spostarsi meglio;
  2. Wellness, in cui rientrano applicazioni che forniscano indicazioni e consigli per mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato;
  3. Media & News, attraverso lo sviluppo di servizi utili a gestire e fruire informazioni derivanti da diverse fonti;
  4. Istruzione, applicazioni a supporto ai percorsi di “apprendimento”;
  5. Lavoro, servizi che consentano di collegarsi in modo ancora più efficace con gli strumenti di produttività e comunicazione digitale usati in azienda
  6. Giochi, applicazioni che siano in grado di raggiungere anche i non-videogiocatori
  7. Utilities e Servizi, servizi in grado di semplificare e migliorare la vita delle persone sul fronte dei servizi al cittadino

Il project work non richiede lo sviluppo concreto di un applicazione, ma la definizione di una buona idea di applicazione, la stesura di un business model che la renda economicamente sostenibile ed un piano dettagliato di marketing e comunicazione, con tanto di concept del prodotto, strategia di comunicazione, media coinvolti in questa strategia e relativa pianificazione dei costi.

Se questo è lo schema da adottare per organizzare i contenuti del vostro project work, il regolamento impone anche delle regole da adottare per la presentazione del progetto:http://www.universita.it/wp-admin/post.php?post=12628&action=edit

  1. L’elaborato deve essere presentato in formato power point, che non superi le 25 slide e i 10 MB
  2. Graficamente deve essere scritto con un unico font e avere un editing uniforme
  3. La presentazione sarà visionata sia su video che su carta: è consigliato dunque produrre due versioni.
  4. Infine, la proposta deve essere completa, ovvero deve contenere tutti gli elementi su cui la giuria baserà il proprio giudizio. (Eventuali altri file potranno essere allegati, ma non saranno presi in considerazione per la valutazione finale)

Stendere un project work non è certo una cosa da poco ma con un po’ di organizzazione e un buon lavoro di squadra, otterrete dei risultati sorprendenti!