A Urbino il premio Turistarth

Un premio dedicato ai progetti turistici di valorizzazione culturale attraverso le nuove tecnologie sviluppati nelle Università e negli enti di ricerca italiani: si chiama Premio Turistarth e lo istituisce da quest’anno il Festival del turismo culturale e le nuove tecnologie, che si svolge dal 4 al 6 giugno nel Montefeltro storico, a Sassocorvaro, Carpegna e Urbino.

Gli studenti universitari, tesisti e giovani ricercatori potranno presentare un solo progetto di ricerca, firmato anche da più autori, compilando l’apposito form online sul sito internet dell’evento all’indirizzo www.turistarth.com/premio-turistarth-2011. Nel form sarà necessario inserire un abstract descrittivo del progetto di venti righe (1.600 caratteri, spazi inclusi) e una o due immagini significative. Gli abstract saranno valutati dalla Commissione che comunicherà ai primi venti selezionati la procedura per presentare la documentazione relativa all’intero progetto, che sarà valutata per la selezione del vincitore.

La Commissione del Premio sarà presieduta da Stefano Pivato (rettore dell’Università di Urbino) e formata da Tonino Pencarelli, professore di Economia del Turismo, Salvatore Giannella, giornalista e scrittore, Giovanna Rotondi, Presidente del Premio Rotondi e Francesca Alonzo, esperta di format multimediali per i beni culturali e presidente di Trait d’Union, Corrado Marforio, esperto di architetture digitali per Alphabeti, Giuliana Geronimo, esperta di comunicazione turistica per Alphabeti.

Ma attenzione, il tempo stringe, perché il termine ultimo per la presentazione dei lavori è il 16 maggio 2011. Per il vincitore del premio è previsto un soggiorno per un week end valido per gli autori del progetto in una città d’arte italiana, una visita gratuita in un grande museo nazionale e l’abbonamento valido per un anno alla rivista Archeomatica. A tutti i partecipanti, Archeomatica offre inoltre uno sconto sulla rivista.

I venti lavori selezionati saranno presentati nell’ambito del festival Turistarth, il 6 giugno presso l’Università di Urbino nell’area poster. Giunto alla terza edizione, Turistarth si propone come un momento di incontro annuale per valorizzare la città italiana sotto il profilo artistico e turistico, ma vuole anche stimolare la riflessione sul rapporto tra beni culturali e nuove tecnologie.