start up università impresa

start up università impresa

Alle porte il nuovo anno accademico, e iniziano a farsi avanti le iniziative all’interno delle università per sostenere i progetti di impresa basati sulle idee di innovazione degli studenti. Incubatori, start-up, premi, formazione in business planning, sono i focus principali dei bandi universitari a disposizione di giovani studenti o neo-laureati particolarmente creativi.

Tra le iniziative più ambite, ma appena concluse, il Premio nazionale per l’innovazione, gestito dall’Associazione incubatori universitari, che prevede oltre a premi in denaro anche una formazione in prima linea nella Silicon Valley, un progetto che ha riscosso notevole popolarità considerando le 306 imprese nate con il contributo delle università aderenti al Pni, sino ad oggi.

Sulle tecnologie e l’innovazione si basa invece il progetto delle università di Bologna e di Modena, aperto fino al 20 settembre che premierà gruppi o singoli studenti con idee davvero avanzate nel campo delle nuove tecnologie, così come l’iniziativa dell’Università di Torino e il Politecnico che mettono a disposizione un contributo di tremila euro per la nascita di una società e altri tremila per ogni persona che ne prenda parte, comprendendo anche un servizio di counseling finanziario.

Fino al 3 ottobre invece apre le porte della “Start CUP” l’Università di Palermo che premierà le migliori tre idee di impresa  di studenti, neolaureati e ricercatori. Possono partecipare studenti, dottorandi e ricercatori anche in gruppi, purché almeno un rappresentante sia residente in Sicilia. In collaborazione invece con il Sole 24 Ore è la Start Cup CNR, attiva fino al 30 settembre, che mira a  favorire la nascita di nuove imprese ad alto contenuto tecnologico “a partire dai più promettenti risultati di ricerca dell’Ente”, i cui vincitori saranno premiati in occasione del Festival della Scienza 2010 a Genova dal 29 Ottobre.