global game jam 2014 al politecnico di milano

È il Politecnico di Milano la sede del Global Game Jam 2014, l’evento annuale – realizzato in contemporanea mondiale presso centinaia di sedi accreditate – che permette a gruppi di sviluppatori di incontrarsi e di realizzare prototipi di videogiochi in un tempo prefissato. L’inizio della ‘maratona’ è previsto per il prossimo 24 Gennaio: da quel momento ci saranno a disposizione 48 ore per completare lo sviluppo di un videogioco su un tema precedentemente concordato.

Il Global Game Jam – il più grande evento di questo tipo al mondo, avviato nel 2009 dalla International Game Developers Association (IGDA) - rappresenta un’importante occasione per grafici, modellatori 3D, musicisti, animatori, designer, programmatori, scrittori e tutte quelle persone interessate allo sviluppo dei videogiochi per mostrare ciò che si è in grado di fare, oltre che un modo divertente per dedicarsi a quello che rappresenta una vera e propria passione. Ed è proprio a queste figure professionali che è indirizzato l’evento che quest’anno, per la prima volta, si terrà presso il Politecnico di Milano. La partecipazione è gratuita e aperta a tutte le persone maggiorenni. Possono partecipare, anche, minorenni che abbiano compiuto 16 anni, previa autorizzazione di un genitore.

Chi volesse partecipare al Global Game Jam 2014, che avrà luogo al Politecnico di Milano, può iscriversi alla pagina di partecipazione creata per l’occasione. Basta compilare il form qui presente e stampare il virtual ticket da presentare il primo giorno al desk dell’accreditamento. L’evento inizierà il mattino del 24 Gennaio 2014 con una conferenza sullo sviluppo di videogiochi in Italia e sul panorama dello sviluppo indipendente italiano. Di pomeriggio inizierà la fase di team building e successivamente verrà proiettato il video di presentazione del tema della jam. Quindi, si avranno a disposizione 48 ore per completare lo sviluppo di un videogioco sul tema proposto.

Senz’altro un evento di questo tipo, con un tema comune, rappresenta un modo per promuovere la competizione e allo stesso tempo la creatività. A riprova della sua importanza, basti pensare che solo l’edizione del 2013 ha visto la partecipazione di oltre 270 sedi accreditate con migliaia di sviluppatori sparsi su tutto il pianeta. L’anno scorso il tema della jam è stato il suono di un cuore che batte e i partecipanti hanno sviluppato giochi attorno al concetto di cuore, di battito, di ritmo, di elementi che pulsano e altre cose simili.