Wi-fi, a Pisa un progetto per gli studenti

Evidentemente Pisa, la città da cui è partito il primo collegamento internet in Italia, ci tiene a restare al passo con i tempi della rete. Lo fa lanciando il progetto “Pisa, città per gli studenti”, che prevede un aumento esponenziale delle aree wi-fi in città con tanto di “spazi studio” all’aperto a misura di studenti. Ma il pacchetto da 294.000 euro, messo a punto dal Comune in collaborazione con l’Università di Pisa, l’Azienda per il diritto allo studio e altre associazioni cittadine, oltre all’accesso alla rete internet mette in campo tutta una serie di servizi, agevolazioni e iniziative culturali per migliorare la vita studentesca, dal portale per trovare alloggio agli sconti a teatro.

Ma è proprio il wi-fi diffuso il vero punto d’orgoglio del progetto presentato dall’amministrazione qualche giorno fa, che diventerà operativo con l’inizio degli interventi già il mese prossimo. Nuove aree con collegamento internet senza fili a disposizioni di tutti spunteranno al Giardino Scotto, in piazza Dante e in piazza Santa Caterina, ma anche ognuno dei sei Ctp in cui è suddiviso il territorio comunale ne avrà una. Nei punti in cui la copertura internet è garantita, è prevista inoltre la realizzazione di spazi studio all’aperto.

Nemmeno il tema dell’alloggio – caro a tantissimi fuorisede – verrà trascurato: è in programma infatti la creazione di un portale per favorire l’incontro fra domanda e offerta di alloggi per studenti. Infine iniziative culturali, come il concorso nazionale “Folk in Progress”, agevolazioni per gli abbonamenti a teatro e un ufficio comunicazione per il Cus, che si doterà di un suo portale dove gli studenti potranno prenotare le attività sportive direttamente online. Costo complessivo? 294.000 euro, dei quali oltre la metà saranno finanziati da un bando dell’Anci, con risorse messe a disposizione dal Ministero della Gioventù.

Un progetto ambizioso dunque, dedicato agli studenti e alla loro qualità della vita, che vede lavorare fianco a fianco Comune e Università di Pisa. “Lo sforzo comune per migliorare i servizi agli studenti iscritti al nostro Ateneo – spiega il prorettore per gli Studenti, Rosalba Tognetti - significa anche facilitare la loro integrazione con la città e ritengo che questo sia un impegno importante per un’Università che ha lo studente al centro delle sue attenzioni e per una realtà cittadina che ospita più di 50.000 studenti“.