pensiero destrutturato

“Pensiero destrutturato”: si chiama così il problema che, con proporzioni decisamente preoccupanti, interessa gli studenti universitari. A denunciarlo è il Network Athena, una nuova realtà istituita dalla Fondazione Pubblicità Progresso che coinvolge docenti universitari sensibili alla comunicazione sociale.

La rete dei professori spiega infatti che molti studenti universitari esprimere con difficoltà un pensiero strutturato, a concentrarsi, a scrivere e parlare in un italiano corretto, a sviluppare un proprio senso critico. L’esempio classico è quello delle tesi che si sono ridotte a un mero “copia-incolla” da internet, realizzato con i motori di ricerca senza alcun uso della mediazione personale. Negli ultimi tempi, infatti, si è addirittura parlato di sindrome di dipendenza dal web degli studenti universitari e del computer come principale passatempo dei giovani italiani.

L’associazione si propone dunque di sensibilizzare la società su questo tema perché l’era della costante attenzione parziale sta provocando effetti allarmanti, soprattutto sui nativi digitali. I docenti di Athena spiegano che il rischio maggiore è che invece di sfruttare al meglio le potenzialità delle innovazioni tecnologiche ne diventino sempre più spesso schiavi. Per questo il network si farà promotore di iniziative di coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie per la formazione del pensiero strutturato e l’educazione al senso critico.

Il Network Athena nasce dall’esperienza di Pubblicità Progresso, fondazione diretta dal docente dello Iulm Alberto Contri, sul mondo dell’università. Dal 2009 a oggi, tramite seminari, incontri e concorsi, sono stati coinvolti 45 atenei, 83 facoltà e master, 7 istituti parauniversitari, 91 docenti, migliaia di studenti. Il Network si candida a  diventare un punto di riferimento per costruire collaborazioni, reti di conoscenza e stimoli per la ricerca e la didattica, ma soprattutto un’occasione preziosa per dare vita a nuove progettualità sociali, in collaborazione con un partner storico della comunicazione sociale in Italia come Pubblicità Progresso.