pensare al futuro

pensare al futuro

Chi pensa al futuro vive meglio. È il risultato di uno studio condotto da alcuni ricercatori della Kansas State University. Secondo la ricerca chi usa la propria immaginazione per progettare il futuro vive in modo più sano ed equilibrato rispetto a chi decide di vivere alla giornata.

L’obiettivo della ricerca era proprio quello di trovare una correlazione tra le prospettive temporali degli individui e la qualità del loro stile di vita.

Sottoponendo una serie di domande ai giovani studenti dell’ateneo americano, i ricercatori hanno constatato una connessione tra le risposte incentrate sul futuro e comportamenti di vita sani.

Dai risultati della ricerca, emerge infatti che i giovani che hanno fornito risposte orientate alla progettazione del futuro sono gli stessi che preferiscono esercitarsi per migliorare in qualcosa piuttosto che passare il tempo a fumare e bere alcol. Sempre secondo lo studio, le persone orientate al futuro prediligono un’alimentazione equilibrata e sono più inclini alla prevenzione.

La conclusione a cui sono giunti i ricercatori della Kansas State University è che è necessario investire sulla progettazione del futuro come incentivo alle scelte più sane nel presente. E questo non solo per quanto riguarda la salute del proprio corpo, ma anche per quanto concerne la salute del pianeta. Se non si dà spazio all’idea del futuro, infatti, anche semplici gesti come quello di riciclare materiali come plastica e alluminio, perdono il loro significato.

La ricerca della Kansas State University, che è stata presentata a Boston nel mese di novembre, comparirà sul numero di gennaio 2010 del “Journal Personality and Individual Differences”.