Papa a Praga lobby ricerca

Papa a Praga lobby ricerca

Oggi la ricerca accademica è costretta “a piegarsi alle pressioni di gruppi di interesse ideologici e al richiamo di obiettivi utilitaristici a breve termine”.

Sono queste le parole di Papa Benedetto XVI durante la sua visita apostolica nella Repubblica Ceca circa i problemi dell’università.

Il Papa ha parlato al mondo accademico nella sala Vladislav del castello di Praga pronunciando un discorso sul rapporto fede-ragione e sul ruolo del cristianesimo nella nascita dell’università.

Il Papa, ha ricordato che “la libertà che è alla base dell’esercizio della ragione – in una università come nella Chiesa – ha uno scopo preciso: essa è diretta alla ricerca della verità”.

L’autonomia propria dell’università come di ogni istituzione scolastica, spiega Benedetto XVI, trova significato “nella capacità di rendersi responsabile di fronte alla verità“.

Ma quell’autonomia può essere vanificata “dalla riduttiva ideologia del materialismo, dalla repressione della religione e dall’oppressione dello spirito umano”.

Accade sempre più spesso, spiega ancora il Pontefice, che “l’esercizio della ragione e la ricerca accademica” siano “costretti – in maniera sottile e a volte nemmeno tanto sottile – a piegarsi alle pressioni di gruppi di interesse ideologici”.