Protesta Onda

Questa volta è toccato alla sede del Crui, fare fronte alla protesta più o meno agitata, dell’Onda. In questi giorni è un susseguirsi di appuntamenti organizzati dagli studenti appartenenti al Movimento Onda per protestare contro la riforma universitaria portata avanti dal Governo.

Dopo la manifestazione al Ministero dell’Istruzione a Trastevere a Roma, oggi al Crui, la Conferenza dei Rettori, si sono presentati gli studenti dell’Onda che hanno protestato con striscioni e slogan quali “Chi non ci merita non ci insulta”. In programma al Crui c’era una riunione, poi rimandata.

La Conferenza dei Rettori nei giorni passati, per voce del presidente Decleva, aveva reso nota la sua approvazione e l’apertura nei confronti di questa riforma, definendola innovativa e un’occasione da non perdere. Anche per questo studenti e decine di lavoratori hanno deciso di protestare di fronte al Crui.

L’Onda dunque non si arresta. I prossimi appuntamenti per continuare la protesta sono il 17 novembre con una mobilitazione studentesca nazionale, e il 20 novembre con l’assemblea nazionale di studenti e ricercatori di tutta Italia che si incontreranno alla Sapienza per definire le nuove strategie sulla contestazione alla riforma universitaria.