Studenti con iPad

L‘iPad potrebbe diventare uno strumento indispensabile nei college di tutti gli Stati Uniti. A lanciare la notizia, per altro già battuta in diversi momenti da altri college, è l’Oklahoma State University (Osu), che ha condotto una indagine presso i suoi studenti a seguito di un programma pilota della durata di circa 12 mesi.

La sperimentazione ha riguardato circa 130 studenti a partire dall’autunno 2010, particolarmente coinvolti nell’utilizzo dei media digitali, come la School of Media and Strategic Communications, con l’obiettivo, tra gli altri, di valutare in seguito il risparmio economico per gli studenti che utilizzano iPad come strumento di studio.

Secondo lo studio dell’Osu, le spese degli studenti per lo studio e il materiale didattico sono scese notevolmente nelle classi che hanno utilizzato il tablet, in quanto l’acquisto di ebook gli ha consentito di risparmiare sui libri cartacei. In due semestri, infatti, gli universitari dotati di iPad hanno ammortizzato le spese sostenute per l’acquisto del device, il cui prezo oscilla dai 499 agli 829 dollari in base a requisiti di connettività.

Il vantaggio per gli studenti deriverebbe inoltre nella disponibilità di molte risorse utili nell’App Store, applicazioni e software pensati proprio per gli universitari per gestire i propri corsi, gli appunti e così via. Questo tipo di sperimentazione era già stata attivata da altri college nel Paese, fra cui la Seton Hill University che ha distribuito in alcune classi iPad con finalità simili a quelle dell’Osu.

Guardando ai dati delle interviste, la quasi totalità degli studenti in possesso di un Mac ha dichiarato che l’iPad è stato molto utile per migliorare lo studio, una percentuale leggermente più bassa per gli utilizzatori di pc. Solo il 3% degli studenti invece non frequenterebbe un corso che richiede l’utilizzo del tablet.