oggi graduatoria nazionale test di ammissione 2013

Sono stati con il fiato sospeso per quasi un mese dopo aver svolto le prove, ma adesso l’attesa dei candidati che hanno partecipato ai test di ammissione 2013 è terminata. Oggi, infatti, è il giorno della pubblicazione della graduatoria nazionale per l’accesso a Medicina, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura, e finalmente si inizierà ad avere un quadro più chiaro della distribuzione degli ammessi nelle varie sedi.

Con l’inserimento della graduatoria nazionale dei test di ammissione 2013 sul sito http://accessoprogrammato.miur.it/, ciascun candidato scoprirà se risulta già “assegnato” alla sede indicata come prima scelta, o se è solo “prenotato” in una di quelle segnate come alternative. Il punteggio ottenuto, invece, è già noto, poiché gli esiti del test sono stati pubblicati il 17 Settembre scorso per la prova di Veterinaria, il 23 per  Medicina e Odontoiatria, e il 24 per Architettura.

Il sistema della graduatoria nazionale per i test di ammissione a Medicina e Odontoiatria, Veterinaria e Architettura è al suo debutto, anche se negli anni passati erano già state sperimentate delle aggregazioni a livello territoriale. Il meccanismo prevede che coloro che hanno ottenuto un punteggio utile a rientrare nel numero di posti disponibili nell’ateneo preferito – ovvero quello in cui hanno svolto la prova – risultino “assegnati” a quella sede e abbiano 4 giorni lavorativi di tempo, a partire da oggi, per completare le procedure di immatricolazione. Chi non dovesse rispettare i termini stabiliti, sarà considerato decaduto dalla graduatoria e perderà la possibilità di iscriversi.

Diversa, invece, la situazione dei “prenotati”. Questi sono i candidati che non sono riusciti a conquistare una posizione utile per l’immatricolazione nell’ateneo di prima scelta, ma hanno un punteggio che consentirebbe loro l’accesso in una delle università indicate come possibili alternative in sede di preiscrizione. In questo caso, varrà sempre il termine dei 4 giorni lavorativi, ma solo se lo studente deciderà di scegliere l’ateneo nel quale gli è stato già riservato un posto. Altrimenti, ciascun candidato potrà attendere l’aggiornamento della graduatoria nazionale, che avverrà ogni 5 giorni, per vedere se, via via che gli altri studenti scelgono la sede nella quale immatricolarsi, dovesse liberarsi qualche posto in un’altra università tra quelle opzionate.