Nuovo portale Iulm

Il sito web di un ateneo è il principale biglietto da visita agli occhi di studenti, docenti e partner, che a parte la godibilità estetica apprezzano la facile reperibilità delle informazioni. La Libera università di lingue e comunicazione Iulm di Milano ha tenuto conto anche di questi “parametri” nel restyling del suo portale www.iulm.it, portato a termine lavorando gomito a gomito con Ibm Italia, che ha prodotto la nuova infrastruttura del sito web.

Lunedì 21 marzo termina la fase di rilascio graduale dei contenuti e si potrà fruire del sito completo di tutte le sue funzionalità. Il rettore dello Iulm, Giovanni Puglisi, non nasconde la soddisfazione per il lavoro fatto e soprattutto per i vantaggi che potranno trarre dalla nuova veste del sito istituzionale studenti, prof, aziende partner e altri interlocutori dell’università milanese. Puglisi sottolinea come questo progetto risulti in continuità con il percorso di costante aggiornamento della presenza digitale dell’ateneo, sempre attento all’evoluzione della Rete.

L’apporto “di un colosso come Ibm“, spiega il rettore, è servito a “creare un’interfaccia virtuale dell’ateneo che fosse ricca di contenuti e informazioni, ma allo stesso tempo dinamica e conforme alle logiche di condivisione del web”. Anche per i contenuti informativi l’attenzione alla qualità e all’efficacia si annuncia elevata: la direzione editoriale del portale è infatti affidata a Ivan Berni, caporedattore del master in Giornalismo dell’ateneo e direttore del magazine dello stesso master, LabIulm.

Dall’ateneo arriva la conferma che la missione prioritaria del portale è quella di facilitare la vita agli studenti, grazie a una maggiore reperibilità dei contenuti informativi a loro più utili e a una particolare attenzione per segnalazioni sulla didattica, sulla vita nel campus, su appuntamenti d’ateneo, e servizi come offerte di stage, biblioteca, spazi wi-fi.

Anche Ibm mostra soddisfazione per il lavoro fatto e per il risultato: “Le università sono il partner preferenziale con cui tradurre in progetti concreti le attività di ricerca e sviluppo in cui investiamo oltre un terzo dell’utile operativo” spiega Carla Milani, university relations manager dell’azienda.

In effetti a guardare la nuova home page si nota subito che le informazioni sono facilmente rintracciabili e ben ordinate, con una chiara separazione tra le varie tipologie di contenuti. Anche la grafica è elegante e gradevole e la possibilità di condividere le notizie del portale nei principali social network conduce a pieno titolo il portale www.iulm.it nel Web 2.0.