Nuovi corsi di laurea

Anno nuovo, corso di laurea nuovo. O master nuovo. In un periodo in cui la legge impone di dare un taglio a corsi di laurea “inutili” (perlopiù quelli con un esiguo numero di iscritti) gli atenei scelgono di puntare sullo specifico. Molti, infatti, hanno sì diminuito la loro offerta didattica eliminando decine di corsi “poveri” ma l’hanno anche aumentata con “pochi ma buoni” e altamente specializzanti.

È il caso della Sapienza di Roma che, dall’anno accademico 2011/2012, darà il via alla laurea specialistica in Comunicazione biomedica, istituita dalle facoltà di Farmacia, Medicina, Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione. Una nuova proposta formativa che raccoglie la sfida di formare una figura professionale in grado di conoscere e diffondere in modo appropriato la tematica della scienza biomedica e di saperla veicolare nel modo più corretto ed efficace.

L’ateneo di Milano Bicocca svecchia il campo medico con un nuovo master in Sistemi sanitari, medicine tradizionali e non convenzionali. Nato come progetto dell’Osservatorio e metodi per la salute, il master ha l’obiettivo di formare figure professionali in grado di integrare gli aspetti clinico-assistenziali dei diversi tipi di cura con quelli gestionali, economici e relazionali. Tra le materie di studio, sistemi di welfare per la salute, biomedicina tradizionale e non convenzionale, organizzazione e gestione di servizi sanitari.

L’Università di Firenze partecipa al rinnovamento accademico grazie a due new entry: la laurea magistrale in Economia dello sviluppo avanzata (development economics) e all’interno della facoltà di Architettura il nuovo curriculum in Architectural design. Entrambi in inglese, mirano a preparare figure altamente specializzate.

Con l’incredibile sviluppo dei settori risorse umane nelle aziende, la Cattolica ha pensato di organizzare, presso la facoltà di Scienze della formazione nella sede di Brescia, il corso di Progettazione pedagogica e formazione delle risorse umane, che prepara figure professionali competenti nel coordinamento di progetti educativi, con sbocchi professionali anche in ambito aziendale nel settore delle risorse umane.

Ci sono infine università che si buttano sulla formazione di profili molto particolari oltre che altamente specializzati. Un esempio? A Udine partirà a breve il neonato master di primo livello in Composizione di musica per film, 15 posti per formare musicisti esperti in scritture cinematografiche e colonne sonore.