Nokia University Program
Si chiama Nokia University Program ed è un concorso dedicato a tutti gli studenti universitari interessati ad entrare in contatto con le nuove tecnologie e la telefonia, ai quali viene offerta una importante occasione di visibilità.

Giunto alla sua settima edizione, il concorso – che è anche un percorso formativo – punta quest’anno a stimolare la creatività e il collegamento tra il mondo dell’università e dell’impresa. Una grande novità accompagna inoltre l’evento che il colosso della telefonia mette in campo ogni anno, l’edizione 2010 potrà contare sulla partecipazione di tutti gli atenei italiani.

Con qualche malcontento, la sfida dell’edizione 2009 era stata infatti estesa a sole 8 Università: Bologna, Genova, Lecce, Milano, Napoli, Perugia, Pescara e Roma.

Cambiamenti positivi per gli studenti appassionati del mondo “mobile” riguardano anche le fasi cruciali del progetto, ovvero l’oggetto della competizione e le premiazioni. Gli studenti sono chiamati quest’anno a sfidarsi sulla progettazione di una applicazione per OVI, lo store in cui è possibile acquistare e scaricare le applicazioni per i telefoni Nokia, utilizzando tutti i modelli di business consentiti da tali applicazioni e definendo le soluzioni innovative che possano condurre l’iniziativa al successo.

Un obiettivo senza dubbio più concreto ed appetibile rispetto alle precedenti edizioni, in cui si invitavano i partecipanti ad elaborare dei concept di dispositivi mobili completi di proposte concrete per tutte le successive fasi necessarie a supportare il lancio del prodotto. Il mondo delle applicazioni, dei cosiddetti VAS, ovvero i servizi a valore aggiunto, d’altronde, è quanto di più appetibile è in circolo al momento per tutti coloro interessati al mondo delle telecomunicazioni e dei dispositivi mobili, soprattutto grazie al ciclone tecnologico e mediatico spinto in prima linea da Apple Store, poi da Windows MarketPlace, Vodafone 360, e, in questo caso, dall’Ovi application Store di Nokia.

I premi, quest’anno più “consistenti”, tendono a valorizzare il collegamento tra le “idee” e l’impresa, puntando alla commercializzazione della proposta vincente secondo una logica di “revenue sharing, ovvero di divisione dei ricavi a percentuale, proponendo giornate formative presso le strutture di Nokia, e infine strizzando un occhio all’impegno sociale premiando ad-hoc i progetti particolarmente sensibili all’accessibilità per gli utenti disabili.

C’è tempo fino al 31 maggio per consegnare gli elaborati, consultare le risorse multimediali, documenti, e ricerche di mercato a disposizione di tutti i partecipanti che si iscriveranno al Nokia University Program 2010.