nasce la piattaforma digitale pandoracampus

In un mondo in cui le nuove tecnologie investono sempre più anche la scuola, l’università e la formazione in generale, arriva Pandoracampus, la piattaforma digitale che mette on line i manuali necessari allo studio superiore e universitario, integrandoli con tutto ciò che serve per verificare e approfondire l’apprendimento, come note, video, esercizi, schemi, mappe e grafici interattivi o link ad altri siti e materiali. La novità promette di rivoluzionare completamente il metodo di studio, adattandolo ai meccanismi propri delle moderne tecnologie.

Pandoracampus è una piattaforma multieditore, che nasce da un’iniziativa della bolognese Il Mulino, alla quale contribuiscono anche Carocci, De Agostini Scuola e Wolters Kluwer Italia, ma si stanno già definendo accordi anche con altri partner. E si prevede che i partecipanti aumenteranno ancora, anche grazie al fatto che gli standard informatici di linguaggio sono aperti e condivisibili. “Questo – spiega Andrea Angiolini, direttore editoriale de Il Mulino – è solo il primo passo in Italia, di un cammino destinato a rapide e continue trasformazioni perché i nostri manuali on line non sono pdf dei libri cartacei, non sono e-book, ma ambienti integrati con la Rete e arricchiti di nuove risorse per studiare in modo virtuale”.

L’obiettivo della piattaforma – per ora disponibile sul web e nella versione per Ipad, ma è allo studio anche quella per Android – è fornire agli studenti universitari e delle superiori nuovi strumenti di lavoro che sfruttino le potenzialità di Internet, andando oltre il semplice libro digitale. Su Pandoracampus gli studenti possono utilizzare testi digitali arricchiti da contenuti attivi che ne migliorano e approfondiscono la comprensione. Attraverso i social network, poi, è possibile prendere appunti e fare domande confrontandosi con gli altri ragazzi o anche con professori e tutor. Tramite questa piattaforma digitale, inoltre, i professori possono creare propri coursepack personalizzati e per il futuro si punta a realizzare anche veri e propri corsi on line.

Anche la modalità di acquisto dei contenuti è del tutto nuova e flessibile: su Pandoracampus è possibile comprare tutto il libro o i singoli capitoli oppure un accesso con limiti temporali (ad esempio mensile). Ciò consente di ottimizzare i costi, modellandoli sulle proprie esigenze di studio e sui propri tempi di apprendimento, con un risparmio rispetto ai libri tradizionali.

La piattaforma digitale Pandoracampus – disponibile dallo scorso 7 Ottobre – è il frutto di due anni di sperimentazione e tra i suoi obiettivi c’è quello di far concorrenza alle fotocopisterie, che da sempre sottraggono buona parte dei possibili profitti alle case editrici.