mostra per i 150 anni del politecnico di milano

Da ieri, 13 Giugno, fino al prossimo 10 Dicembre al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano sarà possibile visitare la mostra TECH STORIES, allestita con la collaborazione del museo stesso per festeggiare il 150° anniversario del Politecnico del capoluogo lombardo. Un modo per raccontare gli anni all’insegna di innovazioni scientifiche e scoperte tecniche che hanno segnato questo importante ateneo italiano, contribuendo sicuramente alla ribalta della città di Milano sia in Italia sia nel mondo intero.

“Questa mostra – dichiara il rettore dell’ateneo milanese, Giovanni Azzone – è frutto di un lavoro collettivo che ha coinvolto alcuni nostri docenti, tecnici e giovani laureati e gli esperti del Museo della Scienza e della Tecnologia, con l’obiettivo di ripercorrere la storia dei 150 anni del Politecnico di Milano”. Tutto ciò avverrà, aggiunge il rettore, “attraverso gli occhi degli altri, ovvero, di quei luoghi, istituzioni e imprese che, a Milano, in Italia e nel mondo, nel corso del tempo hanno accolto e realizzato il patrimonio di idee e progetti degli architetti, ingegneri e designer laureati nel nostro ateneo”.

Al centro della mostra organizzata per festeggiare i 150 anni del Politecnico di Milano si trovano progetti e realizzazioni che hanno avuto un ruolo molto importante nel trasformare in meglio la città. Tra questi, ad esempio, si ricordino la prima centrale elettrica cittadina d’Europa, risalente al 1883, o la metropolitana del 1955. D’altra parte tutta la storia dell’industria, della ricerca, della creatività e dell’architettura del capoluogo lombardo è segnata da grandi nomi, come quelli di Giulio Natta, Premio Nobel per la Chimica nel 1963, o di Giovanni Battista Pirelli, che nel 1872 introdusse in Italia la produzione industriale della gomma.

La mostra realizzata per l’anniversario del Politecnico di Milano si svolge in sei stanza tematiche, che presentano alcuni dei protagonisti e dei momenti più significativi di questo secolo. Inoltre, sette strade si snodano tra le esposizioni permanenti del Museo della Scienza e della Tecnologia, alla scoperta di oggetti che testimoniano la cultura politecnica e il legame storico tra le due istituzioni. Infatti, l’ateneo milanese e il museo sono strettamente connessi l’uno all’altro sin dalla nascita di quest’ultimo.