modalita ammissione soprannumero corsi accesso programmato

Stabilite finalmente le modalità per l’ammissione in soprannumero ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale di coloro che erano stati esclusi a causa dell’abolizione in corsa del ‘bonus maturità’. Con il decreto ministeriale n. 986 del 29 Novembre 2013 il MIUR ha disciplinato le procedure che dovranno seguire per perfezionare la propria iscrizione ai corsi di Medicina, Odontoiatria, Architettura, Veterinaria, Scienze della Formazione primaria e Professioni sanitarie.

Il decreto ministeriale dà attuazione a quanto stabilito nell’emendamento al ‘decreto scuola’ per il ripescaggio degli esclusi approvato da una maggioranza parlamentare trasversale per sanare l’ingiustizia del cambiamento delle regole a test di ammissione già iniziati, che tante polemiche aveva suscitato, ed evitare l’annunciata pioggia di ricorsi.

Il decreto che specifica le modalità per l’ammissione in soprannumero ai corsi di laurea ad accesso programmato prevede la definizione di una nuova graduatoria, che tenga conto anche del punteggio di valutazione del percorso scolastico (il famigerato ‘bonus maturità’). A tale scopo, per i corsi di Medicina, Odontoiatria, Architettura e Veterinaria è prevista la possibilità, per coloro che non avevano inserito i dati relativi al voto di diploma ottenuto entro i tempi stabiliti dal d.m. n. 449 del 12 Giugno 2013, di farlo attraverso il portale Universitaly entro le ore 15.00 del 9 Dicembre prossimo. Tale inserimento potrà essere effettuato solo da quanti hanno riportato almeno 20 punti nel test.

La nuova graduatoria per l’ammissione ai corsi di laurea a numero programmato – che integra e non sostituisce quella pubblicata il 30 Settembre, la quale manterrà la propria validità – sarà pubblicata il 18 Dicembre 2013 sul sito www.accessoprogrammato.miur.it nell’area riservata ai candidati. Quanti saranno in posizione utile in questa seconda graduatoria, potranno essere ammessi in soprannumero in una sola sede, tenendo conto delle preferenze espresse.

La possibilità di immatricolarsi in soprannumero non è data a tutti: potranno farlo solo coloro che rientreranno nei 9.373 posti stabiliti dal MIUR per Medicina, 929 per Odontoiatria, 830 per Veterinaria e 8.787 per Architettura. Chi aveva sperato che con il ripescaggio degli esclusi a causa dell’abolizione del ‘bonus maturità’ ci fosse un aumento dei posti, rimarrà quindi deluso. Non ci saranno, inoltre, scorrimenti di graduatoria.

I candidati che risulteranno in posizione utile nella graduatoria del 18 Dicembre potranno immatricolarsi in soprannumero nell’anno accademico 2013/14 o nell’a.a. 2014/15. Quest’opportunità non è riservata solo a quanti non si sono collocati in posizione utile nella graduatoria pubblicata il 30 Settembre 2013, ma è estesa anche a coloro che nella prima graduatoria sono risultati ammissibili in una sede meno favorevole e che al 13 Dicembre 2013 non risultino ancora immatricolati al corso cui si riferisce la graduatoria.

Per coloro che alla data del 13 Dicembre 2013 risulteranno già immatricolati in base alla graduatoria del 30 Settembre, sarà possibile chiedere il trasferimento nell’a.a. 2014/15 nella sede in cui sono collocati secondo la nuova graduatoria. Sia l’immatricolazione che il trasferimento saranno consentiti solo a quanti nella graduatoria del 18 Dicembre 2013 otterranno una posizione migliore rispetto alla precedente in relazione all’ordine di preferenza delle sedi espresso all’atto dell’iscrizione al test.

Una volta pubblicata la nuova graduatoria per l’ammissione in soprannumero ai corsi di laurea ad accesso programmato, spetterà a ciascun ateneo definire autonomamente le modalità e i termini per le immatricolazioni, fatto salvo il rispetto del limite inderogabile per la chiusura delle procedure fissato al 31 Gennaio 2014.

Per quanto riguarda i corsi di laurea delle Professioni sanitarie e di Scienze della Formazione primaria, invece, saranno i singoli atenei a stilare nuove graduatorie includendo il punteggio relativo al ‘bonus maturità’, secondo le modalità originariamente previste dai relativi bandi. Secondo quanto recita l’art. 4 del d.m. n. 986, potranno essere ammessi in soprannumero per l’a.a. 2013/2014 solo quanti “si sarebbero collocati, senza scorrimenti di graduatoria, in posizione utile entro il numero massimo di posti disponibili stabiliti dai relativi decreti di programmazione”. Anche in questo caso, per l’anno accademico in corso le procedure dovranno obbligatoriamente concludersi entro il 31 Gennaio 2014.