mobilita sostenibile universita milano

Più biciclette e trasporto pubblico, meno auto private e inquinamento: questo l’obiettivo del protocollo d’intesa siglato dal Comune di Milano con le sette università milanesi, per promuovere e realizzare progetti di mobilità sostenibile per studenti, docenti e personale amministrativo.

L’obiettivo è quello di offrire valide e concrete alternative all’utilizzo dell’auto privata, attraverso riduzioni su biglietti e abbonamenti per il trasporto pubblico e nuovi servizi di mobilità sostenibile come il bike sharing, il car pooling e il car sharing.

Attraverso interventi a favore dell’utilizzo della bicicletta e degli itinerari pedonali, il Comune e le università di Milano interessate (Statale, Bicocca, Bocconi, Politecnico, Accademia di Brera, Iulm e Cattolica) avvieranno un tavolo istituzionale per la promozione della mobilità sostenibile, con la partecipazione dei mobility managers, incaricati di raccogliere e segnalare proposte ed esigenze degli studenti.

Saranno inoltre previsti incontri tecnici con le rispettive università, finalizzati all’individuazione di soluzioni, interventi e provvedimenti da adottare nei casi specifici.

Gli interventi di mobilità sostenibile previsti:

  • Biglietti e abbonamenti ridotti e integrati da utilizzare su tutta la rete di trasporti
  • Miglioramento della segnaletica
  • Modificazione della denominazione delle stazioni della metropolitana inserendo il nome dell’università (Piola Politecnico, Missori Statale, Romolo Iulm e Sant’Ambrogio Cattolica)
  • Incentivazione del servizio di car sharing, l’auto condivisa a noleggio, e di car pooling, per far viaggiare più persone su un’unica auto privata
  • Incentivazione dell’uso della bicicletta anche attraverso il bike sharing, installando stazioni e rastrelliere, ciclostazioni e ciclofficine per muoversi da e verso le università, nonchè all’interno delle loro aree interne.