Miur cerca collaboratori

Under 40 e in possesso di dottorato di ricerca: è questo l’identikit dei sei collaboratori richiesti dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Pur trattandosi di incarichi fiduciari, per la prima volta il ministro Francesco Profumo ha deciso infatti di indire una selezione con avviso pubblico, in seguito alla quale saranno valutari i curriculum per individuare le persone più preparate e competente nel merito delle quattro aree tematiche individuate: nuovi media, e-government, open data, social innovation.

Largo ai giovani, non solo a parole. Sembra essere dunque questo il motto della selezione indetta dal Ministro Profumo, e insieme ai giovani, largo alla competenza e al merito. I collaboratori, che verranno scelti direttamente dal ministro in base al loro curriculum e alle loro conoscenze, si occuperanno in particolare dell’elaborazione di nuovi modelli di comunicazione per il Miur: dalla trasparenza all’uso di internet e dei social media.

In particolare, i profili ricercati da Profumo riguardano esperti nel settore dei nuovi media, per individuare nuove forme di comunicazione tra cittadini e all’interno di comunità allargate; e-government, per modelli di governo aperto e “dematerializzato” nelle organizzazioni pubbliche in processi decisionali e di servizio; open data, ovvero semplificazione e trasparenza della pubblica amministrazione e accesso libero ai dati; social innovation, città intelligenti, modelli di coesione sociali. I candidati dovranno essere in possesso di un curriculum di studi pertinente, aver conseguito un dottorato di ricerca in materie attinenti e avere meno di 40 anni.

Per due dei ricercatori il compenso si aggirerà intorno ai 48.000 euro lordi all’anno, mentre agli altri quattro ne spetteranno 24.000. Se pensate che il vostro profilo possa essere pertinente avete tempo fino al 15 gennaio 2012 per  inviare il vostro curriculum vitae all’indirizzo candidature.gab@istruzione.it, insieme a 10 righe che illustrino la vostra motivazione personale (il bando è scaricabile dal sito del Miur). I tempi per la scelta si annunciano brevissimi: i collaboratori selezionati dal Ministero entreranno in servizio già dal primo febbraio prossimo.