classifica censis 2013 dei mega atenei

Il primato nella classifica Censis-Repubblica 2013 dei mega atenei, ovvero quelli con oltre 40mila iscritti, spetta all’Università di Bologna. L’Alma Mater ha ottenuto quest’anno un punteggio medio pari a 93,7, spiccando soprattutto sul versante dai contenuti web (109) e su quello dell’internazionalizzazione (104), aspetti che riescono a controbilanciare il tutt’altro che eccellente voto ottenuto dai servizi (72).

Dietro Bologna si piazzano l’Università di Padova, seconda con 87,9 punti, e al terzo posto quella di Pisa (85,8). L’ateneo veneto, che riconferma la posizione dell’anno scorso, deve il suo piazzamento nella classifica Censis 2013 dei mega atenei soprattutto agli ottimi contenuti web (106), mentre nel terzetto di testa l’università toscana è quella con i migliori servizi (92).

Ai piedi del podio si trova l’Università di Firenze (84,1), in discesa di una posizione rispetto al 2012, mentre al quinto posto della classifica Censis 2013 dei mega atenei si piazza quella di Torino (83,1). Solo sesta La Sapienza: il maggiore ateneo italiano ottiene una media di 81,7, pagando soprattutto lo scarso risultato sul piano dei servizi (71). La prima università del Sud a comparire nella graduatoria è quella di Palermo (81,1), che occupa il settimo posto e precede la Statale di Milano, ottava con 80,4 punti.

Complessivamente, anche quest’anno gli atenei del Centro-Nord fanno meglio di quelli del Centro-Sud: le ultime tre posizioni della classifica Censis 2013 dei mega atenei, infatti, sono tutte occupate da università meridionali. Bari è terzultima con 79 punti di media, Catania penultima con 77,4 e la “Federico II” di Napoli chiude la graduatoria con 75,6. Sebbene sia un ateneo di antica tradizione, l’università campana sconta la carenza di borse di studio (66) e il basso livello di internazionalizzazione (69).

A proposito dei singoli indicatori, l’Università di Pisa vince sul piano dei servizi, mentre Bologna raggiunge il punteggio più alto in assoluto per le borse di studio (100), l’internazionalizzazione e le strutture (91). L’ateneo con i migliori contenuti web è, invece, La Sapienza di Roma (110).