concorso facebook

“Il ricercatore è come te! Incontrami e osserva cosa faccio ogni giorno”. Questo il messaggio che vuole trasmettere MEETmeTONIGHT, il concorso su Facebook indetto dalle principali università di Milano per poter avvicinare la cittadinanza alla ricerca. Un modo per far conoscere alla gente il lavoro del ricercatore, mostrandogli concretamente cosa ogni giorno fa per il bene comune.

MEETmeTONIGHT non è altro che la prima edizione lombarda della “Researchers’ Night“, ossia la  “Notte dei ricercatori”, che avrà luogo il prossimo 28 settembre. Si tratta dell’evento promosso ogni anno dalla Commissione Europea, un po’ in tutti i Paesi europei, proprio per instaurare un punto d’incontro tra il grande pubblico e il mondo della ricerca. Quest’anno avrà luogo pure in Lombardia: in programma ci sono dimostrazioni scientifiche, mostre, spettacoli, conferenze e tanto altro.

Il concorso è stato promosso da tre atenei milanesi, precisamente dall’Università degli Studi di Milano, da quello del Politecnico e dall’Università della Bicocca, assieme pure a diversi istituti e aziende che si occupano di ricerca. Obiettivo dei partecipanti è riuscire a ideare il logo più originale per identificare l’iniziativa. Il tutto si svolgerà esclusivamente su Facebook, grazie a una fan page ideata per l’occasione.

Partecipare è piuttosto semplice: occorre disegnare il logo, senza necessariamente sfoderare qualità da disegnatore provetto, compilare il form sulla pagina Facebook, spedire il file e pubblicare ciò che si è realizzato sulla propria bacheca. Dopodiché occorre attendere il verdetto finale. Alla fine saranno tre i progetti selezionati da un’apposita giuria. Il concorso ha avuto inizio il 4 maggio, per inviare la propria idea c’è tempo fino alle ore 18 del 14 di questo stesso mese.

Il logo più bello, da utilizzare in tutti i materiali di comunicazione di MEETmeTONIGHT, sarà premiato con il nuovo iPad. La giuria selezionerà pure un secondo e un terzo classificato, che invece riceveranno un iPod Shuffle. La premiazione avrà luogo la stessa “Notte dei ricercatori”, ovvero il prossimo 28 settembre.