Studenti all'esame di maturita'

Warhol, Ungaretti, Hobsbawm, D’Annunzio, Svevo, Verga, Klimt, De Chirico, Picasso e tanto altro. Maturità 2011 al via con le sei tracce della prima prova scritta che hanno colto tutti di sorpresa. Oltre a smentire le indiscrezioni della vigilia, infatti, le prove, molto rivolte a temi e personaggi del secolo scorso, sono state considerate generalmente poco affascinanti dai maturandi.

La maggioranza degli studenti a quanto pare si è comunque orientata verso la prova di attualità, che partiva da una frase di Andy Warhol: “Nel futuro ognuno sarà famoso per 15 minuti”. I quasi 500mila candidati di quest’anno per il testo di italiano si sono divisi tra la riflessione sulla vacuità della fama, soprattutto quella proposta da reality show e social network, il saggio breve o articolo di giornale sull’alimentazione, per rispondere alla domanda “Siamo quello che mangiamo?”, e la traccia su “amore, odio, passione” che chiedeva di commentare opere d’arte e romanzi.

Troppo complessa, secondo la gran parte degli studenti intervistati al termine della prova, la traccia che proponeva una riflessione sugli anni Settanta del Novecento partendo dall’opera dello storico marxista Eric Hobsbawm, autore del “Secolo breve”. Nella preparazione alla prova, i maturandi si erano concentrati soprattutto sul 150mo anniversario dell’Unità d’Italia e c’è poi da tener presente che i programmi dell’ultimo anno delle superiori difficilmente riescono a giungere alla seconda metà de secolo scorso. Stesso discorso per il saggio di taglio scientifico riguardante la figura di Enrico Fermi e la sue lettera inviata al collega scienziato Edoardo Amaldi in cui gli raccontava i motivi della sua scelta di andare all’estero.

Ma più che al commento delle tracce di italino, l’attenzione degli studenti che affrontano la maturità è già tutta rivolta alla seconda prova di domani. Latino per il classico, matematica per lo scientifico e così via per gli altri livei e gli istituti tecnici e professionali. Per la versione di latino di parla di brani di Tacito, Seneca, Vitruvio i Plinio il giovane: domani il respondo delle buste preparate dalla commissione del Miur. Prima del terzo e ultimo scritto ci sarà invece il tempo per titrare il fiato: le domande sulle materie dell’ultimo anno arriveranno lunedì 27 giugno, dopo di che si comincerà a “lavorare” per portare a casa la prova orale.