Welfare Regione Marche

La Regione Marche insieme con tre università marchigiane, ha messo appunto un accordo, finalmente in via definitiva, che vede le due istituzioni collaborare insieme per il welfare.

Si tratta del primo accordo a livello nazionale tra tre atenei e una regione. La firma è avvenuta la settimana scorsa, a Palazzo Raffaello dall’assessore regionale alle Politiche Sociali Marco Amagliani, il rettore dell’Università Politecnica delle Marche Marco Pacetti, il docente Yuri Albert Kirill Kazepov in rappresentanza del rettore dell’Università di Urbino e la docente Monica Raiteri, delegata dal rettore dell’Università di Macerata.

L’accordo istituisce il tavolo tecnico congiunto Regione-Conferenza degli Atenei Marchigiani. L’intesa raggiunta è il risultato di un lavoro avviato già dal 2007, che vede protagonisti l’assessore alle politiche sociali, la dirigenza regionale, docenti e ricercatori delle tre università coinvolte.

Le iniziative concrete in atto, riguardano l’avvio di un supporto scientifico sui contenuti del nuovo Piano Sociale Regionale e sulle norme di attuazione, comparando il modello di welfare marchigiano, con le altre regioni e con i principali paesi europei.

E ancora scambio di dati e accesso alle informazioni in materia di politiche sociali, per armonizzare i contenuti delle analisi e arrivare alla stesura congiunta di un modello marchigiano di welfare. Su quest’ultimo punto, in particolare, si è soffermata Monica Raiteri durante l’accordo ufficiale, la quale ha sottolineato l’utilità dello scambio dei flussi informativi, ai fini di una valida metodologia di ricerca.

Il tavolo tecnico ha sviluppato anche un ampio calendario di seminari. Si parte il 4 marzo 2009, Regione e Università di Urbino hanno organizzato, in collaborazione con Il Ministero della Salute e delle Politiche sociali e il CNR, il seminario “Il lavoro nel sociale”, che si terrà a Fano al Palazzo San Michele.