Manifestazioni studenti novembre 2011

Studenti e Cobas in piazza in tutta Italia oggi nella giornata mondiale dello studente. E se il neonato governo Monti incassa la fiducia dell’Eurozona e dei mercati, non sembra convincere le migliaia di ragazzi che oggi scendono per le strade delle maggiori città dello Stivale scandendo slogan contro la crisi e le banche, in pieno stile “indignados”.

“Salvate le scuole, non le banche” è la sintesi degli slogan portati in piazza stamane dai ragazzi, che a Milano hanno tentato una deviazione alla Bocconi, università simbolo della nuova compagine governativa. Un esecutivo tecnico che agli studenti evidentemente appare troppo compromesso con il mondo delle banche e dei consigli di amministrazione, e al cui interno troverebbero spazio anche “nomi della baronia universitaria“. Non giovano a Mario Monti nemmeno i giudizi positivi espressi in passato sull’operato del ministro Gelmini, apprezzamenti che qualcuno oggi a ricordato in piazza a suon di megafono.

Momenti di tensione quando un gruppo di ragazzi, armati di caschi e scudi di plastica, hanno tentato l’accesso alla Bocconi sfidando il cordone delle forse dell’ordine sono stati respinti dagli agenti, con una carica e delle manganellate. Una seconda carica è seguita nel proseguo del corteo, mentre un operatore de Il Fatto Quotidiano sarebbe stato colpito da un fumogeno lanciato dagli studenti.

Corteo deliberatamente non autorizzato invece a Roma, in barba ai divieti dopo gli incidenti di ottobre. “Non è stato autorizzato perché non abbiamo chiesto alcuna autorizzazione, abbiamo mandato una lettera aperta alla città”, spiegano i ragazzi. “Monti e la sua squadra di ministri appena nominata non potranno non fare i conti con le nostre proposte e con il nostro bisogno di futuro”. Uno studente ferito a Palermo durante il “Blocchiamo tutto day”, aperto a precari, studenti medi e universitari, nel corso del quale si sono registrati scontri e cariche della polizia quando un gruppo di giovani ha tentato di occupare la filiale di una banca. Qui sotto il video.