mangiare lentamente riduce rischio di ingrassare

La capacità di controllare l’appetito e l’apporto energetico assunto durante i pasti possono essere influenzati dalla velocità con cui si mangia: mangiare lentamente, infatti, riduce il senso della fame e la probabilità di ingrassare. Parola di uno studio americano, condotto da alcuni ricercatori del dipartimento di Kinesiologia della Texas Christian University. Ciò avviene sia nei soggetti che hanno un peso normale sia in quelli sovrappeso o obesi. Una scoperta questa, che potrebbe essere di grande aiuto per chi combatte contro i chili di troppo.

Si è giunti a tale conclusione, reclutando e sottoponendo a sperimentazione un gruppo di persone con tre condizioni di base: normopeso, sovrappeso e obesi. Durante la prima fase dello studio, tutti i partecipanti sono stati invitati a consumare un pasto lentamente, senza alcun vincolo di tempo per terminare. Nella seconda fase, invece, i volontari sono stati invitati a consumare il pasto entro un limite di tempo prestabilito, per cui dovevano mangiare molto più rapidamente. Ed è così che si è osservato che chi mastica più piano fa diminuire il rischio di ingrassare e la fame.

In realtà, i risultati finali dello studio hanno mostrato che solo i soggetti di peso normale hanno avuto una riduzione statisticamente significativa dell’apporto calorico durante il pasto lento, rispetto al pasto veloce: nel dettaglio, 88 kcal in meno per il gruppo dei normopeso, contro solo 58 kcal in meno per il gruppo in sovrappeso o di obesi. “La mancanza di significatività statistica nel gruppo sovrappeso e obesi può essere dovuta – spiega Meena Shah, autrice dello studio - al fatto che essi hanno consumato meno cibo durante entrambe le prove alimentari rispetto ai soggetti normopeso”. Insomma, sembra che mangiare lentamente riduca il rischio di ingrassare soprattutto per chi è già abbastanza in forma.

Invece, sempre secondo quanto riportato dallo studio statunitense, indipendentemente dal gruppo di appartenenza, tutti i partecipanti avrebbero avvertito una minore sensazione di fame dopo la prova del mangiare lentamente, rispetto al momento in cui erano stati invitati a consumare il pasto più velocemente. Questo vuol dire che masticare con calma può influenzare il senso della fame, riducendo la voglia di mangiare in seguito e, quindi, la probabilità di ingrassare.