lipdub

Dopo il “lip dub” all’italiana, girato e diffuso in rete dall’università di Palermo, vi proponiamo un altro caso di successo, un altro “viral” stavolta girato della facoltà di Medicina e professioni sanitarie dell’università di Cracovia. Non ci sono sottotitoli italiani, ma non serve comprendere il testo, basta guardare per restare sbalorditi per il grande lavoro che c’è dietro a questo video a dir poco esilarante.

Come mostrato dal video dell’università di Navarra, in questo cortometraggio studenti e professori, perfino il preside e il rettore, sono stati tutti coinvolti per mettere in scena e in musica le attività e l’appeal della propria università. Dopo una introduzione “classica” della struttura, studenti e professori visibilmente annoiati iniziano a saltellare e cantare, circondati da “allegri chirurghi”, infermiere sexy, pazienti che scappano, scheletri luminescenti e dentiere animate.

Ma come nasce l’idea di produrre video folli e divertenti per promuovere le università, senza fermarsi alle solite strategie promozionali? Il lip dub nasce in parte spontaneamente e in parte sulla base dell’idea di sei giovani studenti universitari, che all’inizio del 2008, ispirati da un progetto analogo ma non nel campo universitario, hanno deciso di fondare University Lipdub.

Si tratta di un progetto che vuole promuovere lipdub (quindi doppiaggi di canzoni famose messe in scena) diversi da quelli già esistenti, incoraggiando la presenza e la recitazione degli stessi studenti e professori, in un unico piano sequenza privo di montaggi. L’obiettivo è quello di creare una community che raccolga i lipdub di tutte le università che vogliono comunicare quello che sanno fare e perché, così come ha fatto Office Lipdub nel campo delle aziende.