università Torino sgombero libri

Migliaia di libri al macero. E’ questa la fine che avrebbero dovuto fare i testi dell’Università di Torino, facoltà di magistero.

Sotto gli occhi increduli di studenti e docenti è stata effettuata infatti una pulizia radicale nelle cantine dell’università che ospitavano moltissimi libri. Dalle tesi di laurea ai volumi editi da Giappichelli o Gheroni e tanti altri manuali e testi universitari di varie discipline.

Davanti all’ateneo si sono accumulati così scatoloni pieni di libri, che però sono stati recuperati e messi “in salvo” da studenti e docenti dispiaciuti per il fatto che sia stata proprio l’università a decidere di buttare letteralmente i libri, invece di trovare un’alternativa al macero, come per esempio un punto di distribuzione gratuita o una biblioteca disponibile.

Alla fine studenti e docenti sono stati soddisfatti per aver recuperato circa quattromila libri che si erano accumulati davanti a Palazzo Nuovo sede dell’Università di Torino per essere poi mandati al macero.