Laurea in Storia dell'arte

La Laurea in Storia dell’arte è presente in 35 atenei italiani ed è compresa, a parte alcune eccezioni, nella facoltà di Lettere e filosofia.

Il più tipico tra i corsi di laurea in storia dell’arte è quello in Gestione dei beni culturali o semplicemente in Beni culturali ma molti atenei propongono anche corsi più specializzati come quello in Tecnologie per la conservazione e il restauro all’Università di Lecce, quello in Comunicazione nei mercati dell’arte e della cultura alla Iulm di Milano, Beni culturali per il turismo (a Bari, Padova e alla “Suor Orsola Benincasa” di Napoli), o i corsi specializzati in Conservazione e gestione di beni architettonici, archeologici, archivistici o librari in varie università italiane.

Il corso di laurea in Storia dell’arte inizia spesso con un primo anno uguale per tutti per poi dividersi in diversi indirizzi che considerano tipologie differenti di beni culturali (storico-artistici, archeologici, archivistici e librari). La base comune a tutti i corsi di laurea in Storia dell’arte comprende lo studio di discipline letterarie, filologiche, storiche  e geografiche,  ma anche  di tipo informatico e linguistico (con lo studio di almeno una lingua straniera), e infine la conoscenza del diritto e del marketing legati ai beni culturali.

La laurea in Storia dell’arte non prevede il numero chiuso e per iscriversi è sufficiente avere conseguito un diploma quinquennale. E’ avvantaggiato, soprattutto nei corsi di laurea più specifici, chi ha frequentato il liceo artistico.

La laurea in Storia dell’arte offre innumerevoli sbocchi professionali. In primo luogo dopo aver acquisito il titolo si possono offrire servizi e consulenze a musei, istituzioni pubbliche, biblioteche, archivi e case editrici specializzate. Ma le opportunità di lavoro dopo la Laurea in Storia dell’arte variano a seconda dell’indirizzo che si è intrapreso durante il corso di studi. Se si è approfondito il tema dell’archeologia, oltre a potersi iscrivere ad una laurea specialistica in Archeologia è possibile trovare un impiego nel settore della catalogazione e dell’assistenza allo scavo archeologico.

Se invece si è scelto, per esempio, l’indirizzo archivistico-librario, si può diventare assistente in biblioteche o lavorare in archivi, oltre a poter intraprendere una laurea specialistica in Archivistica.

Ecco nel dettaglio dove prendere una laurea in Storia dell’arte: