interpretariato

La laurea in Interpretariato e Traduzione mira a formare laureati che possiedono una ottima conoscenza di almeno due lingue straniere. Gli idiomi conosciuti possono essere sia comunitari sia extracomunitari, questi ultimi sempre più richiesti grazie alle crescenti transazioni commerciali con i mercati esteri.

Conseguire una laurea in Interpretariato e Traduzione significa acquisire le competenze necessarie per poter compiere traduzioni di livello avanzato, sia scritte che orali in simultanea. Le professioni più richieste sono proprio le figure del traduttore simultaneo da impiegare in conferenze e incontri internazionali.

 

Percorsi di studio e requisiti d’accesso

Generalmente l’accesso al corso di Laurea in Interpretariato e Traduzione è a numero chiuso, con posti abbastanza limitati. Per accedere al corso di laurea occorre possedere già buone competenze di traduzione di almeno una lingua straniera. I percorsi di studio del corso di Laurea in Interpretariato e Traduzione prevedono oltre allo studio della lingua anche studi sulla civiltà e la letteratura del Paese di riferimento. Al fine di far acquisire le competenze necessarie per sostenere traduzioni molto dettagliate vengono predilette le attività laboratoriali. Lo studente che intraprende la laurea in Interpretariato e Traduzione oltre a dover conoscere termini tecnici e specifici deve saper destreggiarsi con l’utilizzo di frasi idiomatiche e forme del parlato tipiche. Strumenti di supporto sono i mezzi di registrazione necssari durante le traduzioni simultanee in conferenze. Il perfezionamento delle lingue avviene grazie a programmi di scambio e tirocini all’estero.

Prospettive di lavoro

Gli sbocchi lavorativi per chi consegue una laurea in Interpretariato e Traduzione sono numerosi. Il mondo globalizzato richiede la necessità di poter comunicare in modo efficace con imprese di varia nazionalità e sono proprio tali attività commerciali necessitare di un laureato in Interpretariato e Traduzione. Chi consegue la laurea in Interpretariato e Traduzione può svolgere attività professionali nei settori dell’editoria, della cultura, in imprese e attività commerciali. Altre prospettive di lavoro sono rappresentate dagli uffici diplomatici e consolati, così come da imprese del turismo e in ambito congressuale.

Dove conseguire la laurea in Interpretariato e Traduzione

Le facoltà che propongono il corso di laurea in Interpretariato e Traduzione più rinomate in Italia sono Venezia (sede distaccata di Treviso), Milano e Roma. Gli accessi al corso di laurea in Interpretariato e Traduzione sono solitamente limitati, è quindi necessario consultare per tempo i siti degli atenei per accertarsi sul funzionamento delle prove d’accesso e le date.

Ecco nel dettaglio dove prendere una laurea in Interpretariato e Traduzione: