chimica

Chi da piccolino si divertiva a giocare con il piccolo chimico, da grande non può che iscriversi al Corso di Laurea in Chimica.

Le università che attivano un Corso di Laurea in Chimica sono 34. Oltre alle classiche Bologna, Milano, Firenze, Roma, Torino, Venezia, ci sono anche l’Università dell’Insubria di Como, l’Università di Messina e l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”.

I curricula di studio della Laurea in Chimica sono tre: chimica, chimica industriale, tecnologie farmaceutiche. Il primo curricula è la classica Laurea in Chimica, dove si studiano tutti i vari rami della chimica. Il secondo approfondisce, in particolare, l’ambito industriale, preparando gli studenti a diventare tecnici nei laboratori di ricerca, di controllo e di analisi, a lavorare alla sintesi di nuovi materiali per la salute, l’alimentazione, l’ambiente e l’energia. Il percorso in Farmacia prepara all’esercizio della professione di farmacista e quale esperto del farmaco e dei prodotti per la salute (cosmetici, dietetici e nutrizionali, erboristici, etc). In particolare questo curriculum mira a fornire conoscenze nei settori chimico, biologico, farmacologico, farmaceutico e tecnologico-farmaceutico.

Il Corso di Laurea in Chimica prevede laboratori ed esercitazioni, nonché l’approfondimento di argomenti come la green chemistry, il controllo qualità, i brevetti. In alcuni casi sono previste anche visite e studio degli case study dei maggiori organismi del settore: ENDURA, GlaxoSmithKline, Procter & Gamble, Ordine dei Chimici, Consiglio Nazionale delle Ricerche.

Per potersi iscrivere al Corso di Laurea in Chimica gli studenti dovranno avere un’adeguata cultura generale, soprattutto conoscenze in matematica, fisica, chimica. Questo perché l’iscrizione è vincolata ad un test di accertamento.

Una volta conseguita la Laurea in Chimica, i laureati potranno essere impiegati nell’industria e nei laboratori di ricerca e di analisi presso aziende private ed Enti pubblici (ULSS, C.N.R., Università, ecc.), ma anche nei settori sanitario, dell’energia e della conservazione dei beni culturali. Un’altra scelta può essere la libera professione come consulente, soprattutto nei settori riguardanti le attività di analisi e controllo, di salvaguardia dell’ambiente e della protezione civile. I laureati in chimica trovano lavoro in tempi relativamente brevi e con ottime prospettive economiche e professionali.

Ecco nel dettaglio dove prendere una laurea in Chimica: