universtà l'aquila test ammissione

universtà l'aquila test ammissione

Continua ad essere scelta la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università dell’Aquila, nonostante il sisma che ha colpito il capoluogo abruzzese lo scorso 6 aprile.

A dimostrarlo sono le iscrizioni ai concorsi di ammissione ai corsi di laurea a numero chiuso: le domande pervenute all’ateneo entro il 21 agosto sono state complessivamente 5.542, contro le 3.659 dell’anno accademico 2008/2009.

L’incremento registrato è stato quindi del 51,5%. Delle 5.542 domande giunte per i concorsi di ammissione, 2.169 sono relative al corso di laurea magistrale di Medicina e Chirurgia (120 posti, concorso previsto per il prossimo 3 settembre), 809 l’accesso al corso di Odontoiatria e Protesi Dentaria (12 posti, concorso previsto per il 4 settembre) e 2.564 le lauree di area sanitaria (concorso fissato per il 9 settembre).

L’aumento di domande rispetto al 2008/2009 è stato del 69,2% nel primo caso, del 53% nel secondo caso e del 38,7% nel terzo caso.

Le richieste di ammissione alle selezioni, da sempre considerate un indice di attrattività per una Facoltà medica, sono di fatto una cartina tornasole della potenza attrattiva del polo universitario aquilano dopo il terremoto e il risultato appare chiaro: l’ateneo di L’Aquila è vincitore.