Le ultime novità di Apple per gli studenti della Seton Hill University

Le ultime novità di Apple per gli studenti della Seton Hill University

I computer nelle scuole e nelle università, per alcuni istituti oltreoceano, sono ormai nelle teche dei musei accademici. Alla Seton Hill University dal prossimo autunno gli studenti saranno infatti dotati della nuova creatura Apple, iPad, la tavoletta tutto fare che inaugura una rottura con tutti i device mobili e fissi conosciuti sinora.

La Seton Hill, che conta circa 1200 iscritti attualmente, dopo l’iniziativa volta a diffondere MacBook all’interno del campus, si muove oggi verso i lidi più all’avanguardia sul mercato.

Per i college americani, d’altronde, attirare matricole è sempre più una sfida da vincere se si vuole uscire indenni da una crisi che coinvolge ogni ambito della vita quotidiana.

Tuttavia proprio questa competizione accende la rincorsa all’offerta migliore per gli studenti, un’offerta che non sia solo di natura didattica, ma soprattutto di natura sociale, per vivere appieno la vita del campus e familiarizzare con gli strumenti di comunicazione, ma anche, perché no, di lavoro, con cui gli studenti si troveranno ad avere a che fare sempre di più pressantemente.

Questa iniziativa non è una novità per l’Università della Pennsylvania, e rientra infatti in un programma strutturato e definito Griffin Technology Advantage program, adottato per “fornire agli studenti la migliore tecnologia e strumenti collaborativi di studio e di lavoro, per consentirgli di essere all’avanguardia in qualunque lavoro essi scelgano, anche quelli non ancora inventati”.

Ovviamente ciò che giova meno alle giovani matricole non è tanto l’aspetto culturale,  per il quale non hanno da che lamentarsi, ma piuttosto quello economico. L’adesione al programma tecnologico dell’Università richiede infatti la spesa di 500$ a semestre.