tesi di laurea universita

Secondo la ricerca della società francese Six Degrees, la metà delle tesi di laurea discusse in Germania, Spagna, Francia e Italia risulterebbero per il 5% copiate da altri documenti.

E, ancora una volta, nella finale Francia – Italia, il primato spetta al nostro tricolore: gli studenti italiani sarebbero infatti i più scaltri in assoluto nell’arte del copia/incolla. Ed in quella del non farsi mai scoprire.

La ricerca di Six Degrees è stata effettuata tramite Compilatio, un software che permette di rilevare se – ed in quale percentuale – un testo è stato copiato da altri scritti già pubblicati o con un copia/incolla da internet.

Supportati dalla collaborazione di istituti e università tedesche, spagnoli e francesi, i ricercatori di Six Degrees sono invece stati costretti a operare in solitudine in Italia, dove hanno analizzato quasi 2000 tesi inserite nei database delle università.

L’avvincente scoperta è dunque la seguente: nella metà delle 2000 tesi di laurea analizzate, almeno il 5% del testo sarebbe stato copiato e incollato da altri documenti: “e non si tratta di citazioni virgolettate attribuite agli autori, ma di frasi copiate parola per parola” – ha spiegato al quotidiano “La Stampa” la ricercatrice Elena Cavallero, coordinatrice del progetto in Italia.

E nel 25% dei casi, la percentuale si innalzerebbe ad oltre il 10%. Le tesi più copiate risulterebbero quelle delle Facoltà di Medicina, con il 70% ; a seguire Economia (65%), Agraria (53%), Giurisprudenza (50%), Ingegneria (40%), Lettere (30%) e Scienze Naturali (25%).

Metà delle tesi è un copia e incolla. Conosci qualcuno che ha copiato la sua tesi di laurea?