luiss inaugura school of government

università luiss

Formare la classe dirigente di domani, questo l’obiettivo al centro della “School of government” inaugurata oggi all’Università Luiss Guido Carli di Roma, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Un caso unico in Italia che si ispira ai modelli europei e americani di alta formazione nei settori disciplinari collegati alle scienze politiche.

La School of Government sarà una “scuola di formazione dell’alto funzionariato pubblico e privato impegnato nella gestione delle decisioni di natura politica e governativa” hanno spiegato i responsabili. Un progetto altamente selettivo che includerà solo pochi studenti per ogni corso, e che conterà sulla presenza di docenti e studiosi di prestigio provenienti da università italiane e straniere.

Si tratta di una graduate school, vale a dire di un percorso rivolto esclusivamente a studenti che abbiano conseguito almeno la laurea triennale. A dirigere la scuola ci saranno il Professor Sergio Fabbrini, già direttore della “Rivista Italiana di Scienza Politica”, e il Professor Marc Lazar, direttore della scuola dottorale di Scienze politiche a Parigi.

Al centro dell’offerta didattica ci saranno quattro master, due con vocazione nazionale e due a carattere prevalentemente internazionale: il Master in Affari Politici Italiani (MAPI), il Master in Parlamento e Politiche Pubbliche (MiPPP), il Master in European Studies (MES) e il Master in International Public Affairs (MIPA).

In occasione dell’inaugurazione della scuola, la Luiss ha dedicato una giornata alle pratiche di buon governo nell’Unione Europea, con particolare attenzione al “Trattato di Lisbona”. Al dibattito hanno preso parte personalità di rilievo nel contesto politico internazionale come David Allen della Loughborough University, Giuliano Amato (Presidente dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana), Jolyon Howorth della Bath University e Yale University, Fabrizio Saccomanni (Direttore Generale della Banca d’Italia).

Fino alle 17.30 è possibile seguire la seconda sessione dell’incontro in diretta sulla Luiss WebTv.