ikdentikit studente che supera test di ammissione a Medicina

Qual è l’identikit dello studente che supera il test di ammissione a Medicina? A meno di tre mesi dalle nuove prove – quest’anno anticipate, non senza polemiche, ad Aprile – a dipingere il ritratto dell’immatricolato-tipo è un’indagine Doxa-Alpha Test. E, un po’ a sorpresa, si scopre che a farcela non sono (solo) figli di medici, ma diciannovenni appena usciti dal liceo che hanno affrontato l’esame con una preparazione specifica, tra corsi ed esercizi. Accomunati tutti da una caratteristica specifica: una forte motivazione.

L’identikit dello studente tipo di Medicina che emerge dall’indagine condotta da Doxa e Alpha Test è quello di una ragazza ex-liceale, con un voto di maturità superiore a 80/100, che ha frequentato un corso specifico per la preparazione alla prova o ha studiato su testi appositi. I dati raccolti dicono, infatti, che il 94 per cento di coloro che hanno successo nel test di ammissione è uscito da un liceo: in generale, 68 immatricolati su 100 provengono da un liceo scientifico, mentre 26 su 100 da un liceo classico. Insomma, a contare, e non poco, sono anche le domande di logica e cultura generale, oltre a quelle di biologia, chimica e fisica.

Come detto, tra le matricole vincono le donne: 51 ammessi su 100 sono esponenti del gentil sesso. Tuttavia, soltanto 31 immatricolati su 100 sono figli di professionisti in campo medico, al contrario di quanto vuole il luogo comune. Il voto di maturità? Per 81 studenti ammessi a Medicina su 100 è superiore a 80 centesimi. E per 47 su 100 è maggiore a 91. Ma un alto rendimento scolastico sembra non bastare: 1 studente su 4 supera il test di ingresso al secondo o perfino al terzo tentativo.

Il tratto che accomuna gli studenti che superano il test di ammissione a Medicina? Secondo Doxa e Alpha Test è la motivazione. Che porta, spesso, a una preparazione specifica: quasi la totalità degli immatricolati – 97 su 100 -, infatti, racconta di aver frequentato corsi per la preparazione dell’esame (37 per cento), di aver studiato su libri specifici (84 per cento)  e/o di essersi esercitato online (35 per cento).

Insomma, secondo quanto emerge dall’identikit, gli aspiranti medici devono rimboccarsi le maniche. A maggior ragione quest’anno, considerando che l’appuntamento con il test di ammissione è fissato per l’8 Aprile e, oltre alle full immersion per prepararsi alla prova, ci sarà anche da studiare per compiti in classe e interrogazioni. E, non da ultimo, da iniziare a prepararsi per la maturità.

Inizia subito a esercitarti per il test di ammissione a Medicina 2014 con le simulazioni gratuite di Universita.it!