guardia di finanza lotta contro affitti in nero a studenti a Roma

La lotta della Guardia di Finanza di Roma contro gli affitti in nero agli studenti furi sede prosegue, facendosi sempre più severa. Finora – grazie all’accordo dello scorso Settembre con gli atenei cittadini, Roma Capitale, la Regione Lazio e l’Ente regionle per il diritto allo studio (Laziodisu) – sono stati individuati 2.900 potenziali evasori. E, per rendere la vita meno facile ai padroni di casa poco onesti, è stato realizzato anche un vademecum per informare gli studenti su leggi e tipologie di locazione: “Studia e vivi a Roma”.

Su 260 dei 2.900 sospettati di aver affittato immobili in nero agli studenti fuori sede iscritti alle università della Capitale, sono già stati effettuati i primi accertamenti della Guardia di Finanza, grazie a controlli incrociati che hanno coinvolto banche e Agenzia delle Entrate. Tra i ‘furbetti’, spicca il caso di un sessantenne proprietario di 12 appartamenti, tutti a Roma, che gli fruttavano ben 120mila euro all’anno: una cifra davvero considerevole e ben lontana da quella dichiarata al fisco, che era di soli 7mila euro, per 8 affitti registrati.

La lotta contro gli affitti in nero ai fuori sede, una vera piaga per Roma (e non solo), passa però anche per l’informazione e la prevenzione dell’evasione fiscale. In questo senso sono varie le iniziative intraprese dalla Guardia di Finanza in collaborazione con le principali università capitoline - La Sapienza, Tor Vergata e Roma Tre – e altri partner del territorio. Come il vademecum “Studia e vivi a Roma”, una guida che informa sulle varie tipologie di contratto e sulle loro condizioni economiche e legali, scaricabile dai siti Internet dell’Agenzia delle Entrate e de La Sapienza.

Ma anche il progetto “Il fisco mette le ruote”, con camper itineranti di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza che faranno tappa negli atenei per informare gli studenti sulle modalità di locazione, sulle leggi e le registrazioni necessarie, e per raccogliere denunce di affitti irregolari. Gli affitti in nero potranno poi venire trasformati immediatamente in regolari contratti di locazione. La prima tappa? Mercoledì 5 Febbraio, presso l’Università La Sapienza. E poi, tra Febbraio e Marzo, i camper della legalità arriveranno anche a Tor Vergata e Roma Tre.