Protesta studenti greci

In questi giorni in Italia, Spagna, Cile e persino in California gli studenti scendono in piazza e organizzano cortei per manifestare contro riforme, caro tasse e tagli ai sistemi universitari.

In Grecia, dove il collasso economico ha comportato tagli decisamente drastici in tutti i settori, un gruppo di studenti ha pensato di far sentire la propria voce di dissenso attraverso il telegiornale della televisione pubblica nazionale.

Erano una cinquantina i ragazzi che ieri hanno fatto irruzione nella sede di Net ad Atene con l’intenzione di diffondere un messaggio contro la riforma universitaria ma, pur di non concedere loro la parola, l’emittente ha annullato l’edizione del telegiornale delle 19, mandando in onda un documentario.

Gli studenti si sono introdotti nell’edificio mentre nei pressi del Parlamento i loro compagni tenevano una manifestazione in piazza Sintagma, che la polizia ha disperso con i lacrimogeni, costringendo così i manifestanti ad abbandonare la protesta. Le immagini, filmate dal gruppo di studenti universitari che hanno inscenato la protesta contro i tagli, sono state diffuse su Youtube.

In Grecia la tensione si sta facendo sempre più alta anche intorno al mondo accademico. Oltre alle difficoltà economiche, tante università si stanno trovando ad affrontare da alcuni mesi seri problemi amministrativi a causa delle settimane di occupazione delle sedi da parte degli studenti.