giornata memoria 2010

giornata memoria 2010

Sono tante e diverse le iniziative organizzate dalle università italiane in occasione del 27 gennaio, giornata della memoria, che da dieci anni si celebra in Italia per non dimenticare lo sterminio avvenuto all’interno dei campi di concentramento.

Al centro della giornata, istituita dal Parlamento nel 2000, ci sono proprio le vittime della Shoah, delle leggi razziali, delle deportazioni e delle torture avvenute durante i totalitarismi del novecento. La giornata si celebra il 27 gennaio perché proprio in questa data, nel 1945, ci fu l’apertura dei cancelli del campo di Auschwitz, uno dei luoghi divenuti il simbolo dello sterminio degli ebrei.

Tra gli appuntamenti previsti dagli atenei per la giornata della memoria 2010 ci sono incontri, dibattiti, proiezioni di documentari e convegni. Ne riportiamo qui alcuni tra i più significativi.

All’Università di Firenze, il rettore deporrà una corona d’alloro sulla lapide dedicata agli universitari fiorentini allontanati da aule e cattedre a seguito delle leggi razziali, ci sarà poi la proiezione del film di George Stevens ”Il diario di Anna Frank”, tratto dall’omonimo romanzo.

Sempre a Firenze, gli studenti di tutta la Toscana prenderanno parte al Nelson Mandela Forum per incontrare grandi personalità scampate alla morte durante la tragedia dell’Olocausto. L’incontro è intitolato come il libro della filosofa tedesca Hannah Arendt: “La Banalità del male”, e prevede la partecipazione del premio Nobel per la letteratura Imre Kertesz, dello scrittore sloveno Boris Pahor, del deportato ad Auschwitz Piero Terracina, e dello scrittore israeliano Amos Oz.

Presso il Museo storico militare di Catanzaro c’è invece un convegno dedicato a riflessioni e testimonianze, e a cui prenderanno parte docenti universitari esperti di ebraismo, leggi razziali, internamento dei civili, e provenienti dall’Università di Napoli e dall’Università della Calabria. Inoltre, l’Università della Calabria come ogni anno ha inserito una serie di iniziative nel programma della giornata.

L’Università di Modena e Reggio Emilia insieme all’Istituto Storico di Modena, alla Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia, organizza un incontro dal titolo “Chiesa, ebrei ed antisemitismo” e la proiezione del film di Ettore Scola “Concorrenza sleale”. L’Università di Bologna ospiterà l’artista Moni Ovadia che terrà una conferenza al Dipartimento di Musica e Spettacolo.

A Roma l’Università la Sapienza dedica la giornata della memoria allo sterminio dei Rom e dei Sinti, con la proiezione del documentario “Tzigari, una storia Rom”. Mentre, il Politecnico di Torino dedica un incontro alla memoria del ghetto ebraico di Torino.

Il 28 e 29 gennaio, il Dipartimento di Storia dell’Università di Torino organizza invece un convegno “La deportazione dall’Italia nei lager nazisti 1943 – 1945”. Sempre l’Università di Torino, apre al pubblico l’archivio universitario relativo all’applicazione delle leggi razziali nell’ateneo piemontese, fino al 26 marzo 2010.