forum europeo sul diritto allo studio universitario 2013

Quest’anno tocca alla città di Bologna ospitare il terzo Forum europeo sul diritto allo studio universitario, organizzato per i prossimi 12, 13 e 14 Giugno dall’Associazione nazionale per il diritto agli studi universitari (Andisu), che rappresenta i direttori e i presidenti degli enti regionali italiani che forniscono appunto servizi di supporto agli studenti universitari. L’associazione ha lo scopo di sviluppare il dialogo tra gli enti interessati – vale a dire le Regioni, le università e il ministero dell’Istruzione, Università  e Ricerca – per mezzo del confronto tra le loro attività, così da stabilire strategie d’intervento comuni per la difesa e il rafforzamento del libero accesso allo studio.

Le due precedenti edizioni del Forum europeo sul diritto allo studio universitario si sono svolte a Perugia nel 2008 e a Padova nel 2010, quello di Bologna rappresenta un’ulteriore importante tappa del percorso verso la costruzione della dimensione europea del diritto allo studio universitario e dell’istruzione superiore in genere. Per questo parteciperanno all’evento i rappresentanti di vari Stati europei insieme alle associazioni studentesche e ai centri di ricerca statistica nazionali ed europei, affinché possa prendere forma un dialogo costruttivo tra le realtà universitarie dei diversi Paesi. I partecipanti sono dunque tutti di provenienza europea, ma il forum avrà una prospettiva di ampio raggio guardando anche alle realtà universitarie extracontinentali, a partire dal continente americano fino ai Paesi del Medio ed Estremo Oriente.

Il focus principale del Forum europeo sul diritto allo studio universitario 2013 sarà in particolare sulle esperienze e le norme legislative in materia messe a punto nel contesto Ue, sulla mobilità internazionale degli studenti e sullo sviluppo di politiche occupazionali tese a far accedere i laureati ad ambiti lavorativi coerenti con la loro formazione universitaria – in altre parole, si discuterà di come rendere equilibrato e proficuo, sia per gli studenti che per i Paesi stessi che investono sui giovani, il rapporto tra formazione e lavoro, nota dolente per l’Italia che rivela dati allarmanti sulla disoccupazione giovanile.

In attesa dell’apertura del Forum europeo sul diritto allo studio universitario 2013 il presidente dell’Andisu Marco Moretti – già presidente dell’ente per il diritto allo studio della Regione Toscana – si è pronunciato sull’evento, augurandosi che l’incontro possa porre basi reali per la creazione di uno spazio comune europeo del diritto allo studio universitario, in modo che gli studenti non debbano più scontrarsi con barriere e ostacoli durante il loro percorso di istruzione e formazione, in vista di una piena cittadinanza europea fondata sull’uguaglianza dei diritti e dei benefici accessibili a tutti, senza distinzione da Paese a Paese.