fru 2010

fru 2010

Oggi e domani, il centro storico di Perugia ospita il tanto atteso Festival delle Radio Universitarie, arrivato quest’anno alla sua quarta edizione. Organizzato ogni anno da RadUni, il network delle radio universitarie italiane, il FRU  è diventato un vero evento cult per gli appassionati di radiofonia giovane. Quest’anno sono trentaquattro le emittenti universitarie che prendono parte alla manifestazione con tavole rotonde, workshop, dirette e tanta musica. Unica e indiscussa protagonista, la radio.

Da Roma a Palermo, da Reggio Emilia a Napoli, da Trieste a Bari. Le voci radiofoniche universitarie animeranno l’edizione 2010 del FRU e finiranno con un assolo all’unisono intitolato “Tante voci in un’unica città”, tema portante della manifestazione.

Ospiti attesi, redattori ed esperti del settore radiofonico, tra gli altri: Susanna Tartaro (Curatrice del programma Fahrenheit, Radio3), Giovanni Impastato (fratello di Peppino Impastato), Tiziano Bonini (Regista di Vendo Tutto su Radio24).

Ma ci saranno anche band e musicisti del calibro dei Motel Connection e dei Tao Love Bus. E come ogni anno, al cuore della manifestazione ci sono proprio gli artisti emergenti, stavolta: Gli Atlanto, Il Raggio, Scarlet Balanga, Scarlet Sun, Quarto B.R.A., Dietro l’Angolo, Elettra, Canzone Di Eva, Drop The Band, Drown, Soul Sailor and Two Fuckers Live.

A partecipare, anche due radio straniere: Radio Zero (Lisbona) e ICRadio (Londra) Quest’anno a organizzare insieme a RadUni, il media universitario perugino Radiophonica, che ha contribuito ad un programma davvero ricco di contenuti.

Per chi non potrà essere presente, è possibile seguire la diretta su Radiophonica, Ustation e Wired

Il cortometraggio del FRU 2010:
[youtube]WwUc-ETx85s&feature=player_embedded[/youtube]