Festival delle Radio Universitarie 2013

Al via il Festival delle Radio Universitarie (FRU), a Prato dall’8 al 10 Maggio. Arriva così alla sua settima edizione la più importante manifestazione italiana dedicata ai progetti radiofonici di ateneo. Il programma della tre giorni è assai ricco: conferenze, workshop, concerti e perfino un flash mob. Si attendono oltre 250 studenti a rappresentare 20 atenei.

Il Festival delle Radio Universitarie 2013 sarà trasmesso in diretta da Radio SPIN, emittente del polo universitario pratese (sede decentrata dell’Università di Firenze) e in streaming anche su Ustation, piattaforma di media universitari che insieme a RadUni, associazione di operatori radiofonici, ha organizzato l’evento.

Con il contributo di m20, Telecom Italia, Berocca Boost e Fondazione Cassa di Risparmio di Prato e il patrocinio della rappresentanza in Italia della Commissione Europea, il Festival delle Radio Universitarie 2013 si inserisce nella Prato Campus Week: una settimana di appuntamenti rivolti al pubblico universitario, promossi dal polo universitario locale, col supporto di Comune, Provincia e Unione Industriale Pratese.

‘Tessere connessioni’ è lo slogan per il FRU 2013: confrontarsi e immaginare progetti e reti, interscambi e collaborazioni. Guardare alle best practice d’oltreconfine e ai nuovi media. Non a caso il Festival si apre con la conferenza “Tecnologie smart per tessere connessioni” (oggi, mercoledì 8 Maggio, ore 11.30, Aula magna del PIN, Piazza Ciardi 4). Ad animare l’incontro saranno professori, ma anche a esperti di radio e comunicazione.

Durante la prima giornata del Festival delle Radio Universitarie 2013 si parlerà anche di radiodrammi, nell’ambito del workshop pomeridiano condotto da Tiziano Bonini di Radio24, seguito dall’incontro dal titolo “Universitari reporter in zone di conflitto”. La seconda giornata del FRU sarà caratterizzata da presenze europee ed extraeuropee: domani, 9 Maggio, alla tavola rotonda “Radio-Connessioni” interverranno, tra gli altri, il consigliere speciale media e comunicazione della Commissione Europea Thierry Vissol, Emilia Hakansson della svedese StudentRadion e Mohamed Amiin di Radio Shabelle (Mogadiscio).

Venerdì 10 sarà presentato Webirradiando, progetto finanziato dall’ex Ministero della Gioventù, su iniziativa di  Unis@und, la radio dell’Università di Salerno, in collaborazione con Umedia e RadUni, per la promozione della ricerca su webradio e webtv.

Ampio spazio sarà dedicato ai laboratori. Durante i pomeriggi del Festival delle Radio Universitarie 2013 si approfondiranno numerosi temi: dalla progettazione allo speakeraggio, fino alla redazione. Le serate del FRU sono invece dedicate alla musica e prevedono esibizioni live nell’ambito di un contest per gruppi emergenti, il FRU Contest Band, e dj set.